A casa 10.000 pillole cinesi anti Covid, denunciata

Toscana
ea3ab4b4ee4d0a7c2b93d4e7b4c493ff

A Firenze, medicinali rivenduti a domicilio

(ANSA) - FIRENZE, 22 GEN - Farmaci cinesi indicati come efficaci contro il Covid ma non autorizzati per l'importazione e per la vendita sul territorio italiano, per un totale di 10mila pillole, sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Firenze nell'abitazione di una donna originaria della Cina. La donna, che secondo la ricostruzione delle fiamme gialle avrebbe venduto i farmaci a domicilio, è stata denunciata per ricettazione, commercializzazione e somministrazione abusiva di farmaci non autorizzati.
    Le verifiche sono scattate dopo che la donna, fermata per un controllo mentre viaggiava sulla propria auto, è stata trovata in possesso di numerose confezioni di farmaci non autorizzati.
    Sequestrati nella sua abitazione anche 3.000 tra confezioni di sciroppo e bustine granulari, sempre di origine cinese, indicate come efficaci contro i sintomi influenzali, oltre a diversi sacchi contenenti un preparato di erbe definito 'anti coronavirus'. (ANSA).
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24