Recovery, dalla Ue arriva all’Italia il primo bonifico da 24,9 miliardi

Economia

La cifra versata al nostro Paese corrisponde all’anticipo del 13% sull'ammontare totale di 191,5 miliardi destinati all’Italia. Di questa prima tranche, quasi 9 miliardi sono a fondo perduto

LO SPECIALE RECOVERY FUND DI SKY TG24

La Commissione europea ha versato 24,9miliardi all'Italia, come anticipo del 13% sui 191,5 miliardi dell'ammontare totale del Recovery per il Paese, fino al 2026. I 24,9 miliardi sono composti per 8,957 mld da aiuti a fondo perduto (pari al 13% dei 68,9mld di sovvenzioni previste) e  15,937 mld di prestiti (il 13% di 122,6mld). I pagamenti del rimanente 87% affluiranno in base al completamento dei target fissati.

 

Von der Leyen, con i primi fondi all’Italia parte la ripresa

Secondo la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen “la prima erogazione di fondi all’Italia avvia una ripresa duratura del Paese".  Ed ha aggiunto: “Resteremo al vostro fianco fino all'arrivo di giorni più luminosi. Il vostro piano di rilancio, Italia Domani, mostra il livello di ambizione necessario per fare del Paese un motore di crescita per l'intera Europa. Perché un'Europa forte ha bisogno di un'Italia forte”.

Gentiloni: occasione irripetibile per l'Italia

Il commissario europeo, Paolo Gentiloni ha commentato il primo esborso della Ue del piano "NextGenerationEU” come “un'opportunità storica per investire sulla forza dell'Italia". "Il prefinanziamento odierno è un primo, concreto e tangibile passo per avviare gli investimenti e le riforme che l'Italia si è impegnata a portare avanti. E' un'occasione irripetibile per l'Italia per rilanciare l'economia e costruire un futuro sostenibile per le prossime generazioni", ha affermato Gentiloni in una nota.

Recovery: Hahn, all’Italia esborso in tempi record

E’ intervenuto pure il commissario europeo al Bilancio, Johannes Hahn secondo il quale  "l'intensa collaborazione con l'Italia e la solida preparazione all'interno della Commissione europea ci hanno permesso di erogare i fondi in tempi record".   "Cio' dimostra – ha proseguito il commissario - che con le risorse raccolte saremo in grado di soddisfare rapidamente le esigenze di prefinanziamento di tutti gli Stati membri, dando loro la spinta iniziale nell'attuazione dei numerosi progetti verdi e digitali inclusi nei loro piani nazionali" nell'attuazione dei numerosi progetti verdi e digitali inclusi nei loro piani nazionali"

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24