A fine mese scade sospensione per 50 milioni di cartelle esattoriali

Economia

A fine febbraio termina la sospensione per più di 50 milioni di cartelle e avvisi fiscali, accumulati durante la pandemia. Il governo verso una proroga. Guarda il video

Sono coinvolti circa 1,2 milioni di contribuenti italiani nella eventuale proroga - su cui il governo Draghi sta decidendo - della sospensione di cartelle e avvisi fiscali. Le necessità in campo sono diverse: da una parte finanziare la macchina dello Stato e garantire il rispetto delle regole fiscali, dall'altra aiutare il sistema economico che non si è ancora ripreso. Ma anche evitare di creare un'enorme mole di arretrato che l'Agenzia delle Entrate potrebbe non essere in grado di gestire nei prossimi anni.

 

Si tratta in particolare di atti di riscossione (cartelle, ipoteche, fermi amministrativi) e di accertamenti e lettere di compliance sospesi nel corso del 2020.

 

Di questo ha parlato a Sky TG24 Business Tommaso Di Tanno, dello studio legale tributario Di Tanno Associati. In particolare Di Tanno si è concentrato su chi dovrebbe essere tutelato in modo prioritario con una nuova sospensione, tra persone fisiche e imprese. Guarda nel video il suo intervento.

 

Clicca invece qui per recuperare la puntata integrale, in cui sono intervenuti anche Donatella Principe (Fidelity International) e Gaia Rubera (professoressa ordinaria di Social media marketing all'Università Bocconi).

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.