Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Carburanti, prezzi in aumento per Pasqua

1' di lettura

Fare il pieno sarà ancora più dispendioso nel periodo di festa. Eni, leader del mercato, ritocca al rialzo il costo di benzina (+1,5 cent euro/litro) e diesel (+0,5). Le altre compagnie vanno all’inseguimento. Codacons: “Governo deve bloccare tariffe”

Chi vuole approfittare delle vacanze di Pasqua per partire in macchina, dovrà fare i conti con l’aumento di benzina e gasolio. Le compagnie, infatti, hanno rivisto al rialzo il costo dei carburanti. Eni, leader del mercato, è stata la prima ad aumentare i prezzi alla pompa: +1,5 cent euro/litro sulla benzina e +0,5 sul diesel. Le altre sono andate all’inseguimento, supportate dal progressivo aumento dei prezzi internazionali.

Il risultato è che, su tutto il territorio nazionale, i prezzi sono in salita, specie sulla benzina, nelle medie e nelle punte. Come fa notare Quotidiano Energia, però, i prezzi sarebbero, in media, i più bassi degli ultimi tre anni. Nel dettaglio, le medie nazionali "servite" della benzina e del diesel sono a 1,815 e 1,717 euro/litro (Gpl a 0,747). Le "punte" in alcune aree sono per la "verde" fino a 1,856 euro/litro, il diesel a 1,759 e il Gpl a 0,762. Rincari anche sulle pompe no logo a seguito dell'impennata dei prezzi in extrarete.

Difficilmente, in vista delle vacanze di Pasqua, si assisterà a un’inversione di tendenza sui prezzi dei carburanti. "Come ogni anno, in occasione dell'esodo di Pasqua, i listini di benzina e gasolio subiscono incrementi, con conseguenti aggravi di spesa per gli automobilisti – scrive il Codacons in una nota –. Monitoreremo l'andamento dei prezzi dei carburanti e, in caso di ulteriori aumenti e speculazioni sulle partenze degli italiani, denunceremo le compagnie petrolifere alle Procure della Repubblica". "Il governo, però, deve fare la sua parte – aggiunge l'associazione dei consumatori – introducendo un meccanismo che blocchi i prezzi alla pompa in occasione di esodi e controesodi, così da evitare che gli automobilisti siano spremuti come limoni nei periodi delle grandi partenze".

Leggi tutto
Prossimo articolo