Alluvione Marche, 11 i morti accertati: chi sono le vittime

Cronaca
©Ansa

Quattro persone hanno perso la vita a Pianello di Ostra. Tra loro padre e figlio e un ultra 80enne per il quale il nipote aveva lanciato un appello sui social. A Bettolelle un uomo estratto senza vita dalla sua auto. Due persone restano ancora disperse

ascolta articolo

Sono al momento 11 le vittime dell'alluvione che investito le Marche, mettendo in ginocchio intere cittadine, letteralmente sommerse dall'acqua. Quattro di loro sono di Pianello di Ostra, un paesino dell'entroterra in provincia di Ancona. Due sono padre e figlio, Giuseppe e Andrea Tisba, rispettivamente di 65 e 25 anni. Sono morti insieme, intrappolati nel loro garage. Secondo le ricostruzioni, il figlio sarebbe sceso nel tentativo di recuperare l'automobile, il padre lo avrebbe seguito per aiutarlo, ma entrambi sarebbero stati travolti da un'ondata di acqua e fango.

Il vano appello del nipote per salvare il nonno

approfondimento

Maltempo Marche, Curcio a Sky TG24: "Abituarci a questi eventi"

Vivevano a Pianello di Ostra anche il 52enne Diego Chiappetti e l'ultra 80enne Ferdinando Olivi. Anche i loro corpi sono stati trovati senza vita: il primo, sposato e padre di due figli, all'interno del suo garage, il secondo al piano leggermente seminterrato dell'abitazione in cui viveva. Nella notte era stato il nipote a lanciare un appello sui social per salvare la vita all'anziano.

Ultime vittime ancora da identificare

Tra le vittime accertate a Barbara c'è Rina Febbi, 75 anni, che al momento dell'alluvione era in casa con il marito. Anche a Trecastelli, piccolo centro in provincia di Ancona, ha perso la vita una donna anziana, la 72enne Maria Luisa Sereni. La sua famiglia è riuscita a mettersi in salvo, ma lei non ce l'ha fatta. A Bettolelle, invece, i i vigili del fuoco hanno estratto dalla sua auto Gino Petrolati, 89 anni appena compiuti: anche per lui non c'è stato nulla da fare. Infine, a Corinaldo a perdere la vita è stata un'altra giovane, ritrovata lungo il fiume.

L'undicesima vittima

E' stata identificata l'undicesima vittima dell'ondata di maltempo che ha colpito Senigallia e il suo entroterra due notti fa. Si tratta di Michele Bomprezzi, di 47 anni fratello dell'ex sindaco di Arcevia Andrea Bomprezzi. Era alla guida della sua automobile, una Opera Corsa che è stata travolta da acqua e fango, e successivamente ripescata del fiume Misa. Il corpo è stato recuperato ieri nella zona di Serra de' Conti.

Cronaca: i più letti