Udine, ritrovato vivo l’escursionista disperso da una settimana in montagna

Cronaca

Il 31enne Giampaolo Baggio è stato avvistato da un elicottero dei vigili del fuoco a un centinaio di metri dalla ferrata di Palma del Matajur. Era scomparso il 25 giugno

ascolta articolo

È stato ritrovato vivo Giampaolo Baggio, l’escursionista di Torreano, in provincia di Udine, disperso da una settimana nelle montagne friulane sopra Pulfero. Il 31enne, sulla cui sopravvivenza si erano ormai perse le speranze, è stato invece avvistato da un elicottero dei Vigili del fuoco nel corso dell'ennesimo sorvolo sopra la ferrata Palma del Matajur, dove aveva detto di essere diretto prima che se ne perdessero le tracce: era a un centinaio di metri di distanza dell'itinerario che aveva annunciato di voler percorrere. I soccorsi si stanno preparando a recuperarlo con l'elisoccorso regionale.

Circostanze ancora da chiarire 

approfondimento

Soccorso alpino salva coppia escursionisti in Val Borbera

 

Dell’uomo si erano perse le tracce il 25 giugno, quando era partito per recarsi nel luogo della scalata. L'uscita doveva avvenire assieme a una amica che poi ha rinunciato ad accompagnarlo. Ad instradare i soccorritori verso il luogo del ritrovamento, le informazioni rinvenute sul computer dell’ufficio in cui lavorava il giovane, che conteneva dati e materiali sulla ferrata del Matajur. Si tratta di un itinerario attrezzato di più di mille metri di dislivello che si innalza sul fianco più selvaggio e dirupato dell’omonimo monte, coperto da una fitta boscaglia. Nelle ricerche è stata impegnata la stazione di Udine del Soccorso Alpino che coordina le operazioni dal campo base di Stupizza, assieme a Guardia di Finanza, Carabinieri, elicottero della Protezione Civile per i sorvoli dall'altro, Unità cinofile e un cane molecolare. Le ragioni della scomparsa dell’escursionista sono ancora da accertare: la sua automobile è stata infatti ritrovata in paese a Stupizza e non al valico di Stupizza da dove parte la ferrata.

Cronaca: i più letti