Sciopero Trenord e Trenitalia, oggi stop ai treni in Lombardia e Toscana

Cronaca
©Ansa

Previste "forti ripercussioni" sulla rete lombarda, che coinvolgono le linee regionali, quelle suburbane e i collegamenti con l’aeroporto di Malpensa. Essendo giornata festiva, non è assicurato alcun servizio minimo di garanzia. Allo sciopero toscano aderiscono Filt-Cgil, Uiltrasporti, Ugl, Fast e Orsa, che lamentano difficoltà organizzative per carenza di personale

ascolta articolo

Domenica di sciopero per il personale ferroviario di Trenord in Lombardia e di Trenitalia in Toscana. Le rappresentanze sindacali unitarie, nel primo caso, sconsigliano di mettersi in viaggio: sono previste “forti ripercussioni” sulla circolazione di treni regionali e suburbani e sul collegamento con l’aeroporto di Malpensa. Essendo una giornata festiva, non è assicurato nessun servizio minimo di garanzia, fa sapere l’azienda. L’agitazione, iniziata alle 03:00 di oggi, durerà fino alle 02:00 di domani. Il personale toscano di Trenitalia sciopera invece dalle 03:31 di oggi fino alle 02:30 di lunedì.

Lo sciopero di Trenord

vedi anche

Scioperi in programma a maggio: calendario e date

Lo sciopero di Trenord riguarda sia i servizi interni alla Lombardia che quelli che la collegano a regioni limitrofe: Veneto, Emilia-Romagna e Piemonte. Coinvolti anche i treni verso la Liguria e i collegamenti transfrontalieri TiLo con il Canton Ticino, ma soltanto lungo le tratte italiane. Per quanto riguarda il collegamento aeroportuale con Malpensa, sono previsti autobus sostitutivi che non faranno però alcuna fermata intermedia. Le corse vanno da Milano Cadorna (via Paleocapa 1) a Malpensa e da Stabio a Malpensa.

Lo sciopero di Trenitalia in Toscana

vedi anche

Domenica sciopero Trenord, l’azienda: “Non mettetevi in viaggio"

Le sigle sindacali toscane hanno spiegato che lo sciopero di Trenitalia è stato proclamato in segno di protesta per i mancati risultati delle trattative tra l’azienda e le stesse rappresentanze per la gestione della carenza di personale. Aderiscono Filt-Cgil, Uiltrasporti, Ugl, Fast e Orsa. I sindacati si dicono preoccupati per come il basso numero di dipendenti potrà influenzare l’organizzazione dei turni e delle ferie nel periodo estivo.

Cronaca: i più letti