Covid, via libera dell'Aifa alla dose booster per la fascia 12-15 anni

Cronaca

La terza somministrazione dovrà essere effettuata con Pfizer a distanza di almeno 4 mesi dalla seconda. I dati di efficacia e sicurezza relativi a questo ulteriore ampliamento saranno oggetto di costante monitoraggio

Via libera da parte dell'Aifa alla dose booster del vaccino contro il Covid per la fascia d'età 12-15 anni. A dare parere favorevole è stata la Commissione tecnico-scientifica (Cts) dell'Agenzia italiana del farmaco, riunitasi in seduta straordinaria su richiesta del ministero della Salute. In analogia con quanto già stabilito per la fascia d'età 16-17

anni e per i soggetti fragili di 12-15 anni, il booster dovrà essere effettuato con Pfizer (GLI AGGIORNAMENTI SUL COVID - LE MAPPE).

Dose booster a distanza di 4 mesi

approfondimento

Vaccino Covid: dati e grafici sulle somministrazioni in Italia

Per quanto riguarda l'intervallo tra il ciclo vaccinale primario e la somministrazione della dose booster, l'Aifa ritiene "ragionevole" mantenere gli stessi criteri adottati negli adulti, che ora possono procedere alla terza dose dopo almeno 4 mesi dalla seconda.

Efficacia e sicurezza in costante monitoraggio

approfondimento

Covid, aumentano terapie intensive e ricoveri ordinari. I DATI

Come in ogni altro caso, spiega ancora l'Aifa, i dati di efficacia e sicurezza relativi a questo ulteriore ampliamento saranno oggetto di costante monitoraggio. Viene infinde ribadito che l'obiettivo prioritario della campagna vaccinale resta il completamento del ciclo vaccinale primario per tutta la popolazione eleggibile.

Cronaca: i più letti