Il generale Teo Luzi è il nuovo comandante dell'Arma dei carabinieri

Cronaca
©Ansa

Nato a Cattolica (Rimini) nel 1959, sostituisce il generale Nistri. Laureato in Giurisprudenza all'Università Sapienza e in Scienze internazionali a Trieste, era capo di Stato Maggiore dell'Arma. In precedenza ha guidato la Legione Carabinieri Lombardia e il comando provinciale di Palermo

Il generale Teo Luzi è il nuovo comandante dell'Arma dei carabinieri. Lo ha nominato il Consiglio dei ministri. Luzi, nato a Cattolica nel 1959, sostituisce il generale Nistri. Laureato in Giurisprudenza all'Università Sapienza e in Scienze internazionali a Trieste, era Capo di Stato Maggiore dell'Arma. In precedenza ha guidato la Legione

Carabinieri Lombardia e il comando provinciale di Palermo.

Il generale Teo Luzi
Il generale Teo Luzi - ©Ansa

La carriera del generale Teo Luzi

leggi anche

Milano, Giuseppe Petronzi nominato nuovo questore

Nato a Cattolica (Rimini), 61 anni, sposato e con una figlia, Luzi ha intrapreso la carriera militare nel 1978, frequentando i corsi dell'Accademia militare di Modena e della Scuola di applicazione carabinieri a Roma. Dal 6 settembre 2018 era capo di Stato Maggiore del Comando generale dell'Arma dei carabinieri a Roma. Laureato in Giurisprudenza, in Scienze politiche, in Scienze internazionali e diplomatiche e in Scienze della sicurezza interna ed esterna, ha conseguito i master in Scienze strategiche e in Strategia globale e sicurezza. Nei gradi di tenente e capitano, è stato comandante di plotone presso il 2° Battaglione della Scuola sottufficiali carabinieri di Firenze, comandante del Nucleo operativo della Compagnia carabinieri di Roma - Piazza Venezia, comandante del Nucleo operativo e comandante della Compagnia carabinieri Roma - Centro, nonché comandante del Nucleo informativo del Gruppo carabinieri di Roma in sede vacante e capo ufficio comando del Comando provinciale carabinieri di Roma. Da ufficiale superiore, nei gradi di maggiore e tenente colonnello, ha ricoperto gli incarichi di capo sezione presso l'Ufficio logistico e di capo ufficio bilancio del Comando generale dell'Arma dei carabinieri, di capo cellula G4 nell'ambito della missione "Multinatinal Specialized Units" a Sarajevo, nonché di Comandante provinciale carabinieri di Savona. Con il grado di colonnello, ha retto gli incarichi di capo ufficio armamento ed equipaggiamenti speciali e di capo del VI Reparto del Comando generale dell'Arma dei carabinieri, nonché di comandante provinciale carabinieri di Palermo. Da ufficiale generale, ha ricoperto nuovamente la carica di capo del VI reparto, di capo del IV Reparto e ispettore logistico del Comando generale dell'Arma dei carabinieri, nonché di comandante della Legione carabinieri Lombardia a Milano.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.