Covid Puglia, 18 Comuni tornano in zona gialla. Emiliano: "Miglioramento, ma guardia alta"

Cronaca
©Fotogramma

Ancora verifiche su Altamura e Gravina in Puglia. Lo scorso 8 dicembre, 20 Comuni pugliesi erano entrati in zona arancione perché i dati epidemiologici erano peggiori rispetto al resto del territorio. Il presidente di Regione: "Segnali di miglioramento si vanno consolidando"

Diciotto dei 20 Comuni in zona arancione tornano in zona gialla, mentre ci sono ancora verifiche su Altamura e Gravina in Puglia. Lo ha deciso la Regione Puglia, come annunciato dal presidente Michele Emiliano: "Sulla base delle verifiche effettuate dal dipartimento Salute della Regione sull'ultima settimana di monitoraggio - spiega - non verrà prorogata la zona arancione nei Comuni delle province Bat e di Foggia che erano stati oggetto di ordinanza la settimana scorsa e che quindi rientrano in zona gialla come l'intera Puglia” (GLI AGGIORNAMENTI SUL COVID LIVE  - LE IPOTESI SULLE RESTRIZIONI - LA SITUAZIONE REGIONE PER REGIONE).

Emiliano: "Puglia colpita da seconda ondata più tardi"

approfondimento

Covid: centro affollato a Foggia, lo sfogo di un ristoratore

“Stiamo verificando con i sindaci di Gravina ed Altamura i dati di questi Comuni della Città Metropolitana di Bari per decidere se prorogare o meno”, ha poi aggiunto Emiliano. L'8 dicembre, 20 Comuni pugliesi erano ritornati in zona arancione perché i dati epidemiologici erano peggiori rispetto al resto del territorio, contro troppi contagi e focolai attivi. "La nostra regione - prosegue Emiliano - che non è mai entrata in zona rossa, è stata colpita dalla seconda ondata più tardi di altre regioni, ma con numeri altissimi pari a 67mila contagi a fronte di soli 5mila delle prima ondata".

"Segnali di miglioramento, ma continuiamo a monitorare"

"Oggi possiamo dire che i segnali di miglioramento che avevano già portato il ministero della Salute e l'Iss a riclassificare tutta la Puglia in zona gialla la settimana scorsa e che sono stati confermati con l'ultimo report di monitoraggio, si vanno progressivamente consolidando e interessano ormai tutte le province”, ha poi aggiunto Emiliano. Si riducono i contagi e si riducono i ricoveri “e questo grazie al rispetto delle misure restrittive, nonostante i sacrifici che hanno comportato”, ha scritto su Facebook. ”Noi - aggiunge - continueremo a monitorare strettamente la situazione, comune per comune, ospedale per ospedale, come abbiamo sempre fatto, per essere pronti a intervenire se la situazione dovesse cambiare”. Il momento, per il presidente, rimane comunque delicato: “Se vogliamo che la curva dei contagi continui a scendere e, soprattutto, se vogliamo che non torni a salire, i comportamenti che ciascuno di noi terrà nei prossimi giorni sono decisivi”.

Cronaca: i più letti