Attacco hacker: “Colpite oltre 300 organizzazioni in Italia”

Cronaca

Alberto Giuffrè

La denuncia della società Yarix dopo la scoperta nel dark web di una lista di oltre 1800 IP italiani vulnerabili: “Si teme un attacco su larga scala”. L’attacco arriva da un paese fuori dall’Unione europea

Un attacco hacker contro oltre 300 organizzazioni private e pubbliche in Italia è in corso in queste ore da un indirizzo Ip esterno all'Unione europea. La denuncia arriva da Yarix, divisione digital security di Var Group, società che si occupa di sicurezza informatica. “Si teme un attacco su larga scala”, avverte l’amministratore delegato Mirko Gatto: “Abbiamo allertato la Polizia postale e in queste ore ci stiamo coordinando con il Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche per la mitigazione della minaccia”. Per ragioni di sicurezza non si conoscono ancora i dettagli sulle organizzazioni vittime dell'attacco.

Criminali all'interno delle Reti

I criminali, secondo quanto ricostruito fino ad ora, si sono introdotti nelle reti delle vittime. Da lì, oltre a intercettare le comunicazioni che transitano per il gateway e analizzare il traffico, in base al tipo di rete possono compiere altre azioni.

La scoperta degli Ip vulnerabili

Nella giornata di mercoledì 25 novembre il team di Cyber Intelligence di Yarix aveva scoperto e diffuso la notizia del rinvenimento nel dark web di una lista di 1800 IP italiani vulnerabili. Si trattava di aziende e istituzioni che non avevano eseguito un importante aggiornamento di sicurezza. Una falla facilmente sfruttabile per accedere ai sistemi e carpire credenziali di accesso.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24