Coronavirus, tre medici volontari in zona rossa Veneto per aiutare colleghi in quarantena

Cronaca

I tre giovani dottori hanno ricevuto il ringraziamento della Federazione degli Ordini dei Medici. Sostituiranno i medici di famiglia in quarantena a Vo' Euganeo

Volontari per sostituire i medici di famiglia in quarantena a Vo’ Euganeo (COME FUNZIONA IL BLOCCO MILITARE). Sono tre i giovani dottori che hanno deciso di essere trasferiti in Veneto, nella zona rossa, per dare una mano durante l’emergenza sanitaria causata dall’epidemia di coronavirus e aiutare i colleghi che sono in isolamento (GLI AGGIORNAMENTI).

Il ringraziamento della Federazione

È Filippo Anelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Medici, a ringraziarli pubblicamente a mezzo Facebook. "Un grazie particolare a tre giovani medici che si sono offerti come volontari per sostituire i medici di famiglia in quarantena a Vo' Euganeo", scrive Anelli. I tre medici, aggiunge, hanno ottenuto uno speciale permesso per accedere alla zona rossa. "Grazie e sostegno ai medici che operano con grande difficoltà e senza dispositivi di protezione individuale nella zona rossa del lodigiano. Grazie - conclude - ai colleghi che, pure in quarantena, continuano ad operare per garantire alcuni servizi assistenziali".

 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.