Miur, iscrizioni scuola primaria e secondaria 2020-2021: tutto quello che c'è da sapere

Cronaca

Le domande andranno inviate dal 7 al 31 gennaio ma i genitori in possesso di un'identità digitale, a partire dal 27 dicembre, potranno accedere alla fase di registrazione che precede l'invio dei documenti. A disposizione anche un'app per aiutare nella scelta

Con la fine del 2019 e l'inizio del 2020, per i genitori di bambini in età scolare è arrivato il momento di cominciare a pensare alle incombenze burocratiche da assolvere per l'iscrizione al nuovo anno scolastico. Il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur) ha pubblicato tutte le informazioni utili per inoltrare nei tempi indicati la domanda. Per il nuovo anno scolastico 2020-2021 i documenti necessari andranno inviati dal 7 al 31 gennaio 2020 ma i genitori in possesso di un'identità digitale, già a partire dalle 9.00 del 27 dicembre 2019, potranno accedere alla fase di registrazione che precede l'invio della domanda tramite il portale Iscrizioni online.  

Come inviare la domanda

Secondo la circolare pubblicata dal Miur, i moduli per l'iscrizione alle classi prime della scuola primaria e della secondaria di I e II grado dovranno essere compilati online, mentre per le scuole dell'infanzia la procedura rimane cartacea. Infine l'adesione degli istituti paritari al sistema delle Iscrizioni on line resta facoltativa. I genitori che sono in possesso di un'’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potranno entrare nella sezione web con le credenziali del gestore che ha rilasciato l'identità. Mentre chi trovasse difficoltà nell'iscrizione o nell'invio dei moduli potrà far riferimento direttamente agli istituti scolastici. La circolare contiene anche tutte le informazioni sulle iscrizioni di alunni con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento. Per quanto riguarda i bambini che non sono in possesso della cittadinanza italiana, sarà consentito effettuare la domanda di iscrizione anche nel caso di assenza del codice fiscale.

Scuola dell'infanzia 

La domanda per la scuola dell’infanzia, essendo cartacea, va presentata direttamente all'istituto prescelto. Potranno essere iscritti alla prima classe solo gli studenti che compiranno il terzo anno di età entro il 31 dicembre 2020 e, nel caso in cui ci siano posti ancora liberi, i bambini che festeggeranno tre anni entro il 30 aprile 2021. Oltre non sarà comunque possibile procedere all'iscrizione. I genitori avranno facoltà di scelta tra tre tempi: ridotto (25 ore), normale (40 ore settimanali), o esteso fino a 50 ore.  

Scuola primaria e scuola secondaria

Per quanto riguarda la prima classe della scuola primaria, verranno accettate le domande dei bambini che compiranno sei anni di età entro il 31 dicembre 2020 e, nel caso ci fossero più posti, degli alunni che festeggeranno i sei anni nei quattro mesi successivi. Nel momento della compilazione delle domande di iscrizione online, si potrà scegliere tra tre orari: 24, 27, e 30 ore oppure il tempo pieno a 40 ore. I genitori, inoltre, potranno indicare tre istituti in ordine di preferenza. Stesse indicazioni anche per le scuole secondarie, con l'unica differenza che per quelle di I grado le opzioni per i moduli saranno solo due: tempo ordinario di 30 ore oppure tempo prolungato (da 36 fino a 40 ore).

Un'App per aiutare i genitori nella scelta

Prima di compilare le domande, i genitori dovranno individuare la scuola adatta. Per riuscire in questo difficile compito il Miur mette a disposizione il portale Scuola in Chiaro che permette di accedere con maggiore facilità alle principali informazioni sugli istituti. Nel portale ci sono infatti tutte i dati necessari per una scelta il più consapevole possibile: dall'organizzazione oraria ai risultati ottenuti negli anni passati dagli studenti, compreso il percorso successivo. La piattaforma è accessibile anche da dispositivi mobili attraverso un'App che consente di confrontare le informazioni di una scuola con quelle di altri istituti del territorio.

Cronaca: i più letti