Trieste, furto di farmaci da 300 mila euro all'ospedale Maggiore

Cronaca

Il colpo nonostante le venti telecamere all'ingresso. La struttura: “Sono state adottate tutte le misure necessarie per assicurare la continuità delle cure”

“Sono state adottate tutte le misure necessarie per assicurare la continuità delle cure”. Lo fanno sapere dall’Azienda Sanitaria Universitaria integrata di Trieste dopo il furto di farmaci antiblastici rubati all’ospedale Maggiore per 300 mila euro. E’ in corso infatti l’identificazione della tipologia di farmaci mancanti che servirà ad effettuare gli approvvigionamenti necessari a garantire l’erogazione delle terapie senza ritardi o slittamenti. L’azienda triestina, dopo un primo furto già subito recentemente, aveva rinforzato la porta di ingresso e attivato 20 telecamere di videosorveglianza. Ora, in aggiunta a queste misure, sarà introdotto anche un servizio con guardie giurate in attesa che si concluda l’installazione del sistema antifurto già presente in alcune sedi.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.