Esplosione Rocca di Papa, tre indagati: un geologo, il titolare della ditta e il fratello

Cronaca
Foto: Ansa

Nei confronti dei tre l'accusa è di disastro colposo e lesioni gravi o gravissime colpose. Posto sotto sequestro l'immobile del palazzo comunale

Tre persone sono state iscritte sul registro degli indagati dal procuratore di Velletri, Francesco Prete, con le accuse di disastro colposo e lesioni (gravi o gravissime) in relazione all'esplosione avvenuta ieri mattina a Rocca di Papa, località ai Castelli Romani, durante i carotaggi sulla pavimentazione di corso Costituente (LE FOTO). Si tratta del legale rappresentante di una ditta appaltatrice di Frosinone, del tecnico geologo incaricato dei lavori (i due sono fratelli), e del geologo cui il Comune aveva affidato le indagini geognostiche.

Tre indagati

E ieri, durante le trivellazioni, gli operai hanno causato la rottura accidentale di una conduttura del gas che ha generato poi l'esplosione. I tre, allontanatisi da Rocca di Papa, erano stati rintracciati nel pomeriggio dai carabinieri della Compagnia di Frascati all'altezza di Isernia e invitati a far rientro subito ai Castelli Romani per essere ascoltati in caserma.

Feriti

A causa della deflagrazione sono rimaste ferite 16 persone, di cui 3 sono ancora ricoverate in prognosi riservata in ospedale. Tra queste c'è anche il sindaco di Rocca di Papa, Emanuele Crestini. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.