Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Bus si ribalta e finisce in una scarpata vicino a Siena: muore una donna, 37 i feriti

3' di lettura

L'incidente è avvenuto sul raccordo autostradale Siena-Firenze. L'autobus, che trasportava una comitiva di turisti stranieri, ha sfondato il guardrail ed è finito nella scarpata a fianco dell'Autopalio. L'autista è indagato per omicidio stradale e lesioni

Una donna è morta e 37 persone sono rimaste ferite nel ribaltamento di un bus turistico avvenuto questa mattina intorno alle 9.30 sul raccordo autostradale Siena-Firenze all'altezza di Monteriggioni (Siena) in direzione sud. (LE FOTO) A bordo dell'autobus circa 60 persone che fanno parte di un gruppo di un centinaio di turisti, provenienti da diversi Paesi dell'Est Europa e in vacanza in Italia. Gli altri componenti della comitiva, secondo quanto si apprende, sarebbero rimasti a Montecatini Terme (Pistoia), da dove stamani era partito l'autobus.

Una vittima, diversi feriti

Il mezzo ha sfondato il guardrail ed è finito in una scarpata. La vittima, 40 anni circa, sarebbe la guida turistica che accompagnava la comitiva. Il suo corpo è stato trovato dai vigili del fuoco sotto le lamiere. I pompieri, intervenuti insieme alla polizia stradale e ai sanitari del 118, hanno estratto tutti i feriti rimasti incastrati tra le lamiere dell'autobus che sono stati trasportati al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena e all'ospedale Altavaldelsa di Poggibonsi. Quattro dei feriti sono stati ricoverati in codice giallo. La polizia stradale non esclude una distrazione tra le cause dell'incidente. L'autista è stato sottoposto ad accertamenti tossicologici, interrogato in questura ed è indagato per omicidio stradale e lesioni.

Gli accertamenti e le verifiche strutturali

La procura di Siena ha aperto un fascicolo d'indagine a carico dell'autista, un 35enne di Castrovillari (Cosenza), titolare dell'azienda di noleggio autobus per turisti. Intanto gli inquirenti stanno effettuando accertamenti per ricostruire la dinamica dell'incidente e la procura ha affidato un incarico peritale per condurre verifiche sul guardrail e sull'assetto infrastrutturale della superstrada. Da quanto emerge, la polizia stradale non avrebbe rilevato segni di frenata. Dal mezzo è stato estratto anche il cronotachigrafo.

La dinamica dell'incidente

L'incidente è avvenuto al km 7 del raccordo, tra Badesse e Siena in direzione sud. Per cause ancora da accertare il mezzo è uscito di strada ribaltandosi nella scarpata a fianco dell'Autopalio. Il pullman a due piani era partito stamani da Montecatini ed era diretto a Siena. Dopo aver sfondato il guardrail il bus è finito in una scarpata terminando la sua corsa in un bosco. Nessuno avrebbe visto l'incidente dall'Autopalio. A dare l'allarme sono stati tre boscaioli che stavano lavorando vicino a dove il bus ha terminato la sua corsa.

 

Una foto del bus che si è ribaltato

Polstrada: "Non esclusa la distrazione tra le cause dell'incidente"

La Polstrada non esclude la distrazione tra le cause dell'incidente. Lo afferma Paolo Maria Pomponio, dirigente del Compartimento polizia stradale per la Toscana, intervenuto sul luogo dell'incidente. "Poteva andare peggio, la vegetazione ha attutito la caduta dell'autobus finito nella scarpata per una decina di metri", ha aggiunto Pomponio.

Chiuso il raccordo Siena-Firenze

Anas fa sapere che a causa dell'incidente si sono formate code per circa sei km tra Colle Val d'Elsa Sud e Monteriggioni per chi viaggia in direzione Siena. Inoltre il raccordo autostradale Siena-Firenze è stato provvisoriamente chiuso in direzione Siena, con uscita obbligatoria allo svincolo di Monteriggioni e rientro a Badesse.

Data ultima modifica 22 maggio 2019 ore 17:46

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"