Donna uccisa a coltellate in casa nel Modenese, fermato il nipote

Cronaca
Foto di archivio

Non si conosce ancora il movente del delitto. A scoprire il corpo della donna, marocchina di 50 anni che aveva appena raggiunto Finale Emilia, il figlio 17enne della vittima

Ha ucciso la zia a coltellate in cucina. La vittima è Khaddouj Hannioui, 50 anni, nata in Marocco, che da meno di un mese aveva raggiunto Finale Emilia, nella Bassa Modenese, per ricongiungersi con i parenti che abitano lì da tempo. A tagliarle la gola (quattro in tutto le coltellate) il nipote El Fathi Mohammed, 32 anni, subito indiziato del delitto e poi arrestato dai carabinieri.

A scoprire il corpo il figlio della vittima

Il figlio della vittima, di 17 anni, ha trovato il corpo senza vita della madre rientrando in casa poco dopo le 18. Davanti a lei, stando alle prime indiscrezioni, c’era anche il 32enne con il coltello ancora in mano. Poco o nulla si sa per ora sul possibile movente. Si apprende, però, che il giovane presunto assassino sarebbe uscito meno di una settimana fa da una struttura psichiatrica di Modena, ma su questo elemento sono ancora in corso tutti gli accertamenti. A lanciare l’allarme è stato un negoziante di Finale Emilia, che lavora in zona, quando ha visto il 17enne disperato in strada. All’arrivo dei soccorritori del 118 per la donna non c’era più nulla da fare.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.