Milano, arrestato a Linate ex Ad di Trenord: deve scontare condanna a 4 anni e 9 mesi

Cronaca

Giuseppe Biesuz, 57 anni, fermato mentre stava per imbarcarsi su un volo per Londra. Nel luglio 2018 la sentenza d'appello con le accuse di aver falsificato il curriculum per l’assunzione con una laurea inesistente e di bancarotta fraudolenta della società Urban Screen

Arrestato all’aeroporto di Milano Linate mentre tentava di imbarcarsi su un volo per Londra. La polizia ha fermato Giuseppe Biesuz, 57 anni, ex amministratore delegato di Trenord. L’uomo deve scontare, per via di una sentenza d’appello del luglio 2018, una condanna a 4 anni e 9 mesi per bancarotta fraudolenta della società Urban Screen, truffa e falso nei confronti di Ferrovie Nord Milano e Trenord. Biesuz è stato bloccato al controllo passaporti dagli agenti di frontiera grazie anche alla collaborazione dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano.

L’arresto nel 2012 per il crac Urban Screen

Giuseppe Biesuz è stato a capo di Trenord, società che si occupa del trasporto ferroviario, controllata dalla Regione Lombardia, nel periodo dal 2010 al 2012, anno in cui è stato arrestato per il buco di 685mila euro della Urban Screen, società che gestiva cartellonista pubblicitaria e i maxi-schermi in piazza Duomo. Dall’inchiesta venne fuori anche che l’ex manager aveva falsificato il curriculum per poter entrare in Trenord: era stato dunque accusato di truffa perché non aveva conseguito la laurea in Economia e commercio all'università Ca' Foscari necessaria per l’assunzione, di falso per aver dichiarato al gip di essere laureato. Ora Biesuz dovrà scontare la pena diventata definitiva.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.