Milano, rapina in una gioielleria di via Montenapoleone

2' di lettura

Tre malviventi sono entrati in azione nel Quadrilatero della moda del capoluogo lombardo. Nel colpo al negozio Audemars Piguet sono stati rubati 17 orologi del valore totale di 1 milione di euro. Poi i banditi sono fuggiti in sella a delle biciclette. LE FOTO

Rapina in una gioielleria nella centralissima via Montenapoleone a Milano. Secondo la prima ricostruzione, tre malviventi sono entrati in azione nella lussuosa via nel Quadrilatero della moda del capoluogo lombardo. Obiettivo del colpo la gioielleria-orologeria Audemars Piguet da cui hanno portato via 17 orologi del valore complessivo di 1 milione di euro. I banditi sono poi fuggiti in sella a delle biciclette. 

La fuga in bici dopo il colpo

Secondo quanto è stato ricostruito dagli investigatori della Squadra Mobile, i tre rapinatori entrati in azione nella gioielleria-orologeria alla fine di via Montenapoleone erano vestiti da turisti per passare inosservati tra i tanti che affollavano la via del lusso del capoluogo milanese. Si sono fatti aprire e uno di loro, armato di pistola, ha minacciato il personale costringendolo ad aprire con un telecomando le teche in cui erano esposti i gioielli prendendo 17 orologi, del valore di 1 milione di euro. Secondo alcune testimonianze, uno dei tre avrebbe puntato una pistola al collo di uno dei dipendenti. Ma non ci sono stati feriti. I tre, dall'accento straniero, sono quindi usciti dalla gioielleria, hanno percorso alcune decine di metri in direzione di piazza San Babila a piedi per poi prendere delle biciclette cha avevano precedentemente nascosto. Sul posto sono intervenute numerose pattuglie e sono stati effettuati i rilievi da parte della Scientifica.

Data ultima modifica 30 giugno 2018 ore 18:14

Leggi tutto
Prossimo articolo