Blitz antidroga in 16 città italiane: oltre 20 arresti

Cronaca
polizia_fotogramma

I fermi eseguiti nei centri urbani. Undici persone deferite, emessi altri centinaia di altri provvedimenti

Centinaia gli agenti di polizia impegnati, nella mattina di sabato 17 febbraio, nell'operazione antidroga denominata 'Pusher', che coinvolge 16 città italiane. Diversi arresti sono stati eseguiti nei centri urbani e nei luoghi di aggregazione giovanili. Nell'operazione, coordinata dal Servizio centrale operativo, sono impegnate le squadre mobili di Ascoli Piceno, Avellino, Bergamo, Brindisi, Enna, Ferrara, Imperia, Livorno, Modena, Novara, Parma, Perugia, Pescara, Piacenza, Pisa e Prato. Si tratta di un'operazione a tappeto alla quale collaborano anche le Divisioni anticrimine, i Reparti prevenzione crimine, commissariati e uffici Prevenzione generale.

Gli arresti

Sono stati arrestati finora 25 spacciatori (4 italiani e 21 stranieri) mentre 11 persone sono state deferite in stato di libertà (2 italiane e 9 straniere). Sequestrati 123,56 grammi di cocaina, 432,53 grammi di eroina, 323,28 grammi di hashish, 867,15 grammi di marijuana e 666,56 grammi di droghe sintetiche. Sono stati inoltre emessi 144 avvisi orali, 61 fogli di via obbligatori, 2 ammonimenti e 7 daspo.

Strategia contro i reati di strada

Il blitz si inserisce in una più ampia strategia che ha l'obiettivo di contrastare i reati di strada e dare un'efficacia risposta alla richiesta di tutela da parte dei cittadini.

Cronaca: i più letti