I reati contro il patrimonio in Italia: i dati dell'Istat

Cronaca
infografica-reati-contro-patrimonio

Tra i reati di questa tipologia, l'istituto di statistica ha preso in considerazione truffe e frodi informatiche, furti e rapine. Il quadro che ne emerge - relativo al 2014 - mostra molte differenze lungo la penisola. I DATI SUI REATI CONTRO LA PERSONA

L'Istat ha pubblicato di recente il report "Delitti, imputati e vittime dei reati", in cui presenta un quadro della situazione italiana - per regione, provincia e città - per quanto riguarda alcune tipologie di reato. Nel 2014 – ultimo anno per cui sono disponibili i dati forniti dal ministero dell'Interno – in Italia le forze dell’ordine hanno registrato 2.812.936 reati. Tra questi, l'Istat ha selezionato le tipologie che costituiscono il 70 per cento del totale. Come si specifica nel rapporto, l’analisi prende in considerazione solo i reati che sono venuti alla luce, a cui andrebbe aggiunto tutto il sommerso.

Ecco i risultati dell’indagine per quanto riguarda i reati contro il patrimonio.

Truffe e frodi informatiche

Negli ultimi 5 anni, le denunce e le investigazioni in tema di truffe e frodi informatiche sono decisamente aumentate, anche a causa dell'uso sempre più massiccio di smartphone e tecnologie in generale. Le regioni con tassi sopra la media sono quasi tutte al Nord. Unica eccezione è la Campania. Le province che si collocano sopra la media sono invece 33, ma con una graduatoria molto disomogenea. Ma sono in realtà grandi comuni capoluogo (tutti con tassi sopra la media nazionale di 219,2) a trascinare le rispettive province in cima alla graduatoria. 

Furti e rapine

Per questi reati, l’Italia si presenta di nuovo a macchia di leopardo e le uniche regioni che presentano in genere tassi sotto la media sono le regioni più piccole.
Dal 2010 al 2014 molte province del Sud e delle Isole hanno visto diminuire i loro tassi, al contrario delle province del Centro Nord, per le quali si sono registrati ingenti aumenti.
Molto disomogenea anche la situazione nei grandi comuni, i quali sono spesso teatro di un certo tipo di reati ma non di altri. Tra i grandi comuni solo Verona presenta dei tassi non particolarmente elevati per i furti e le rapine, le situazioni più critiche sono presentate in generale da Milano, Torino, Bologna, Napoli, Bari e Catania. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24