Neonati morti in Versilia, il primario respinge le accuse

Cronaca
IMG_VERSILIA12_548x345

Si aspettano gli esiti delle indagini, dopo la sospensione del primario del reparto di ostetricia dell'ospedale di Viareggio, in seguito alla morte di 3 neonati in pochi giorni. Il medico sospeso intanto si difende: sono sereno, non temo alcuna verifica

L'assessore alla Sanità della Regione Toscana ha sospeso Giovanni Paolo Cima, primario di Ostetricia dell'Ospedale "Versilia" di Viareggio. La decisione è scaturita a seguito del terzo decesso di un neonato avvenuto in 18 giorni. Il piccolo è morto ieri a causa di un distacco di placenta. Cima si difende: sono sereno, non temo verifiche. Altri due casi analoghi si erano verificati il 14 e il 17 ottobre scorsi. Ora su questa tragica sequenza indagano gli esperti del Centro gestione del rischio clinico della Regione. Con loro lavoreranno altri esperti e personale della Usl di Viareggio.

Cronaca: i più letti