140mila visitatori per "Primavera nel cuore della Sardegna"

Sardegna
832330e3574ed041f7b0da897130ae18

Ultimo week-end con tappe a Loculi e Lanusei

ascolta articolo

Dieci weekend da aprile a giugno alla scoperta di cibi autentici, cultura e natura con escursioni e visite dei luoghi delle tradizioni in cui hanno dato il meglio di sè 14 borghi del centro dell'Isola tra Baronia, Marghine e Ogliastra. "Primavera nel cuore della Sardegna", la rassegna promossa dalla Camera di Commercio di Nuoro, chiude il prossimo fine settimana con le tappe a Loculi e Lanusei, dopo aver toccato Girasole, Bosa, Villagrande Strisaili, Torpé, Triei, Gairo, Orosei, Lotzorai, Silanus, Baunei, Bari Sardo e Lodè.

E già si parla di un piccolo miracolo dopo due anni di stop per la pandemia: i numeri sono incoraggianti con circa 140mila presenze e 500 aziende locali coinvolte. La manifestazione è alla sua 15esima edizione, nota all'inizio come "Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia", la versione primaverile di "Autunno in Barbagia", l'evento di successo che permette di conoscere i paesi di montagna del centro Sardegna.

I vertici della Camera di Commercio e della sua azienda speciale, Aspen, tracciano un primo bilancio di una rassegna che dopo tante difficoltà torna e si rinnova. "Due anni di interruzione pandemica hanno rischiato di rendere complicata la ripresa delle attività che invece si è sviluppata con un particolare entusiasmo sia da parte delle amministrazioni locali e degli imprenditori ma anche dei visitatori, sia residenti che turisti - commenta in un colloquio con l'ANSA il presidente dell'ente camerale Agostino Cicalò - In attesa dei dati definitivi possiamo stimare un pregevole risultato di oltre 140 mila presenze che hanno avuto modo di visitare oltre 500 aziende locali. La Cciaa di Nuoro e la sua azienda speciale proseguiranno con il sostegno a questo evento, che è in grado di supportare in modo tangibile l'economia delle nostre comunità".

"Essere riusciti a riattivare il circuito primaverile significa per noi - spiega il presidente dell'Aspen Roberto Cadeddu - rimetterci al servizio delle imrpese nella funzione promozionale. I Comuni e le aziende invece hanno potuto riaprire le porte ai visitatori. Una ricetta che mette d'accordo tutti e che confidiamo di migliorare per il futuro".

Cagliari: I più letti