Strage di colombacci a Villacidro, denuncia della Lipu

Sardegna
dbfd44fb2ab5bdfbd5c40dddfd0d9453

Video di un gruppo di cacciatori diventa virale sui social

(ANSA) - CAGLIARI, 31 OTT - "Circola un filmato su WhatsApp in cui alcuni cacciatori di Villacidro, facilmente identificabili e di alcuni dei quali si fa il nome, mostrano con evidente orgoglio e soddisfazione una quantità impressionante di colombacci uccisi verosimilmente nelle campagne del Nuorese e disposti su una lunga, squallida tavolata". E' quanto denuncia, in una nota, la Lipu attraverso il coordinatore regionale Francesco Guillot.
    "Si tratta di una strage inutile che danneggia non solo l'ambiente ma anche tutti i cacciatori che sono rispettosi dei limiti dettati dalla legge - osserva Guilllot -. Abbiamo stimato in circa 400 gli esemplari abbattuti cui si devono aggiungere tutti quelli che, feriti, sono andati a morire lontano e quelli che non sono riusciti a recuperare. Il colombaccio Columba palumbus è il più grande colombo europeo, con un'apertura alare dai 75 agli 80 cm e può pesare dai 460 ai 570 grammi. Specie nidificante in Sardegna, in questo periodo si aggiungono gli esemplari svernanti e di passo. Ricordiamo che per la Legge regionale e il calendario venatorio il numero massimo di capi abbattuti per giornata è di 15 per ciascun cacciatore".
    La Lipu ha provveduto ad inoltrare la segnalazione alle competenti autorità e si riserva un'eventuale azione legale.
    (ANSA).
   

Cagliari: I più letti