Covid: Sardegna gialla, riaprono bar, ristoranti e cinema

Sardegna
37e95873a4ac5631e70f28ec4653698f

Possibili spostamenti anche fuori dal Comune di residenza

 Dopo tre settimane di rosso e due in arancione la Sardegna rivede sprazzi di normalità con il ritorno in fascia gialla. I numeri della curva epidemica sono già quelli di una zona bianca, ma occorrerà attendere tre settimane di indici bassi per un nuovo cambio di colore. Eppure l'Isola ha già assaporato in solitario l'agognata zona bianca, scattata agli inizi di marzo e durata ben tre settimane, godendo di molte riaperture che praticamente sono le stesse che oggi sono previste in zona gialla, tranne che per i cinema e teatri che erano rimasti chiusi e che ora invece riaprono al pubblico e per il coprifuoco che era stato previsto alle 23.30 e che ora invece resta fermo alle 22, salvo diverse decisioni che saranno prese da domani nella cabina di regia col Governo.

La principale differenza per ristoranti bar, pub, gelaterie e pasticcerie è che ora il consumo al tavolo deve essere "esclusivamente all'aperto, anche a cena" nel rispetto degli orari del coprifuoco e dei protocolli di sicurezza: la circolare del Viminale ribadisce che il rientro a casa deve avvenire entro le 22.

E sei i negozi sono già aperti dalla zona arancione, i locali di ristorazione al chiuso, solo a pranzo, dovranno attendere il via libera fissato per l'1 giugno. Senza limiti orari, infine, la ristorazione negli alberghi e nelle strutture ricettive.  Riaprono i musei e sarà possibile assistere agli spettacoli in sale teatrali, sale da concerto, cinema, live club e in altri locali o spazi anche all'aperto. E' obbligatoria la prenotazione dei posti a sedere e il rispetto di un metro di distanza tra gli spettatori (ad eccezione dei conviventi). La capienza non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata e comunque non possono esserci più di mille spettatori all'aperto e 500 al chiuso.

Restano invece vietate tutte le attività in sale da ballo, discoteche e le feste private. Sono sempre consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dal territori e verso un'abitazione privata, in un massimo di 4 persone oltre ai minorenni (fino a 18 anni) sui quali si esercita la responsabilità genitoriale.
   

Cagliari: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.