In casa 15 chili di hascisc, arrestato

Sardegna
c3146d05f4d977682591b66aacec289e

Operazione carabinieri, pusher segnalati anche da crocieristi

Oltre 15 chili di hascisc, 100 grammi di cocaina, 64mila euro in contanti sequestrati, un arresto e una denuncia. È il bilancio dell'operazione antidroga condotta dal Nucleo investigativo del Comando provinciale di Cagliari. In manette è finito un insospettabile incensurato, Francesco Vadilonga, di 37 anni, mentre un 22enne è denunciato in stato di libertà.
    I carabinieri da tempo tenevano sotto controllo il quartiere Castello: avevano ricevuto segnalazioni su una possibile attività di spaccio nella zona. Tra le segnalazioni anche quella di alcuni crocieristi sbarcati in città. I turisti hanno raccontato ai militari di essere stati avvicinati da un giovane che proponeva loro l'acquisto di droga. Ieri i militari hanno bloccato il 22enne nei pressi di un ristorante di via Palomba, il giovane poco prima era stato visto chiacchierare con un uomo (poi risultato essere l'arrestato) e una donna a bordo di una Smart.
    I carabinieri lo hanno perquisito, trovando all'interno del suo zaino un bilancino di precisione, 70 bustine di plastica e alcuni grammi di hascisc. I militari hanno poi deciso di controllare anche il 37enne, che poco priva era stato visto parlare con il denunciato. L'auto è stata intercettata e perquisita, all'interno sono state trovate 18 dosi di cocaina. È scattata quindi l'ispezione dell'abitazione e dei garage in uso al 37enne. Dentro uno di questi, nascosti all'interno di un motorino, sono stati recuperati i 15 chili di hascisc. In casa i militari hanno trovato 64mila euro in contanti, il denaro era nascosto all'interno del cassetto di un comò e 100 grammi di cocaina.
    Secondo gli investigatori, Vadilonga era uno dei principali spacciatori della zona di Castello e avrebbe rifornito anche i piccoli pusher. Avrebbe smerciato droga anche nella sua abitazione dove viveva con la compagna e il figlio minorenne.
   

Cagliari: I più letti