Parole e 'cumbidus' tra case terra cruda

Sardegna
cagliari

Due giorni per far rivivere il centro storico

Monumenti architettonici tradizionali e tipici come la case di terra cruda, abitazioni che raccontano la storia antica e contemporanea di Nuraminis. E poi parole e musica con i reading di Flavio Soriga e Renzo Cugis, l'ultimo libro di Piergiorgio Pulixi, l'antropologo Francesco Bachis e il duo blues Don Leone. È la terza edizione e di "Cumbidus, incontri letterari tra le case di terra", in programma a Nuraminis il 14 e 15 settembre.

Nel cartellone anche laboratori per bambini e un tour nel centro storico guidato dall'architetto Ugo Tonietti, ospite grazie alla collaborazione con l'associazione nazionale Città della terra cruda. Tutti gli appuntamenti saranno scanditi dai "cumbidus", i banchetti organizzati dall'Associazione cuochi della provincia di Cagliari e Pro Loco con degustazione di vini della Strada del gusto e di Semyal. La manifestazione è finanziata con il contributo della Fondazione di Sardegna e dall'Unione dei comuni del Basso Campidano.

"Cumbidus - hanno spiegato gli organizzatori - è un invito a valorizzare il centro storico, a farlo rivivere e a combattere lo spopolamento". "Stiamo partecipando a un bando per recuperare altri immobili di valore identitario nel centro storico", ha annunciato la sindaca Maria Assunta Pisano. Sarà presentato anche un progetto di valorizzazione dei grani antichi all'insegna della tradizione, ma proiettato verso il futuro.
   
   

Cagliari: I più letti