Incentivi per chi ripopola piccoli paesi

Sardegna
17b25cba61550d06a176c32dcb463d18

Dai Riformatori proposta legge scritta con i sindaci

Una proposta di legge contro lo spopolamento "scritta dal basso". E' questa la vera novità del testo illustrato dai Riformatori e da Silvia Cadeddu e Rosalba Deiana, rispettivamente sindache di Birori (514 abitanti) ed Elini (567). Il provvedimento prevede misure a favore soprattutto delle zone interne, dove il fenomeno ha dimensioni più significative. Basti pensare che su 377 Comuni della Sardegna, 277 (la maggior parte nell'interno dell'Isola) registrano un calo demografico costante, solo 22 crescono.

Tra le azioni principali introdotte c'è l'incremento del fondo unico per gli enti locali di 20 milioni di euro da destinare ai Comuni con popolazione inferiore ai cinquemila abitanti che negli ultimi dieci anni abbiano registrato un decremento demografico superiore al 3%. Ancora: l'utilizzo dell'addizionale irpef pagata dai residenti nei Comuni sotto i cinquemila per attività economiche e la riduzione dell'Irap fino al 90% per imprese con almeno cinque dipendenti.

Un incentivo particolare è descritto nell'articolo 8 del testo: a tutti i cittadini italiani in pensione che si trasferiscono in Sardegna, prendendo la residenza in centri con meno di cinquemila abitanti e lontani dalla costa almeno 20 chilometri, è concessa la restituzione del 70% dell'Irpef da parte della Regione.

"La proposta dei Riformatori ha l'obiettivo di rendere più appetibili le zone interne facendo leva sull'aspetto fiscale e i servizi, anche sanitari", ha spiegato il capogruppo Michele Cossa. La sindaca di Birori, che con la collega di Elini ha contribuito a scrivere il testo, ha espresso soddisfazione perché "questa è una legge che fa sue le istanze dei piccoli Comuni, accanto allo spopolamento demografico c'è quello dei servizi, su questo dobbiamo intervenire favorendo anche la connessione tra Comuni". Il coordinatore regionale dei Riformatori e consigliere regionale Aldo Salaris ha già lanciato un appello "a questo Consiglio regionale che conta un numero importante di amministratori: chiediamo ai colleghi di essere propositivi in sede di approvazione del testo".
   

Cagliari: I più letti