Sanità, stop nomina manager Ats Sardegna

Sardegna
a633d8c1d86876d640fc47c824b9ac1e

Mantoan rinuncia per incompatibilità con ruolo in Veneto

Tutto da rifare sul fronte dell'Ats, l'azienda unica sanitaria della Sardegna. E anche con la massima urgenza. Il commissario nominato venerdì sera dalla Giunta Solinas, Domenico Mantoan, ha rinunciato per incompatibilità con l'attuale incarico di direttore generale dell'Area Sociale e Sanitaria della Regione Veneto. Fonti della Presidenza della Regione parlano di nomina congelata in attesa di chiarire le cause che impedirebbero al manager di ricoprire entrambi i ruoli. Ma già si fa strada la ricerca di una soluzione ponte, con l'individuazione di una figura professionale di transizione per adempiere a esigenze amministrative non differibili. Quindi di un altro commissario, considerata anche la durata dell'incarico, sessanta giorni, e il fatto che colui che sostituirà Fulvio Moirano dovrà traghettare la Asl Unica verso il suo azzeramento.

Il carattere d'urgenza è determinato dal fatto che allo stato attuale l'Ats non ha un rappresentante legale, qualcuno che possa apporre una firma. Qualità richieste nei prossimi giorni sul fronte della questione project financing di Nuoro, ma anche sulla stipula del contratto che seguirà lo stanziamento di 147 milioni per l'ospedale privato del Qatar, Mater Olbia, approvato dal Consiglio regionale e prossimo alla pubblicazione sul Buras. Così, ritornano in corsa alcuni papabili superati all'ultimo momento dal manager vicentino Mantoan. Su tutti, in pole position c'è Marcello Giannico, ex dg della Asl di Sassari.

Sempre che decida di accettare di restare in carica per soli due mesi. Anche se, è trapelato dal quotidiano Il Mattino di Padova, quello prospettato a Mantoan da Solinas sarebbe stato solo un primo mandato "al quale sarebbe seguita la direzione sanitaria a Cagliari con l'obiettivo di smontare l'Ats e ricomporre il ventaglio di aziende sanitarie nel territorio". Un rapporto che, insomma, non si sarebbe concluso dopo 60 giorni. E questo dettaglio potrebbe costituire un incentivo anche per Giannico, o per chiunque sarà scelto. La nuova nomina potrebbe arrivare già nella prossima seduta di Giunta.
   

Cagliari: I più letti