Tempi ancora lunghi per ponte Monte Pino

Sardegna
6d405cf87279725c6415635053d41d40

Sopralluogo M5s con Anas, stop contratto ditta inadempiente

Ci vorranno almeno altri 10 mesi di lavori prima che il ponte di Monte Pino, sulla strada provinciale 38 bis, possa riaprire al traffico. È quanto emerso oggi nel corso di un sopralluogo nel cantiere della struttura crollata per la furia dell'alluvione che nel 2013 colpì la Gallura, alla presenza del deputato del Movimento 5 Stelle, Nardo Marino, con il consigliere regionale Roberto Li Gioi e il consigliere comunale Roberto Ferinaio, entrambi del M5S, i responsabili di Anas Sardegna, il sindaco di Telti Gianfranco Pinducciu, e il comitato popolare che prende il nome del ponte crollato.
    Il cantiere, aperto nel maggio del 2018, rischia di restare fermo ancora per parecchio tempo, allungando l'attesa per la fine dei lavori, inizialmente prevista per settembre 2019.
    Lunedì l'Anas procederà con la risoluzione contrattuale dell'appalto da 5,8 milioni di euro, aggiudicato a suo tempo alla Imp Costruzioni Generali SrL di Carloforte. Risoluzione che si è resa necessaria "a causa delle inadempienze della ditta affidataria e del progressivo rallentamento dei lavori", spiega l'Anas. "Nei prossimi giorni l'Anas dovrà capire se c'è la volontà delle altre imprese che parteciparono al bando di assumere l'incarico. Se così non fosse - ha detto Marino - sono pronto a chiedere l'impegno del ministro Danilo Toninelli per il commissariamento del ponte di Monte Pino e della strada provinciale sulla quale insiste. L'obiettivo è ridurre i tempi relativi alla pubblicazione di una nuova gara d'appalto e alla contestuale assegnazione delle opere".
    Da quanto verificato durante il sopralluogo, nel cantiere è stato realizzato solo il 30% delle opere previste dall'appalto, per completare il quale saranno necessari almeno altri 10 mesi.
    "Questo ponte porta tre croci. Stiamo parlando di un'emergenza e deve essere trattata come tale" ha detto Marino. La delegazione ha eseguito un'ispezione anche sulle strade complanari che interessano i lotti 7 e 8 della Sassari-Olbia, dove i lavori di posa dell'asfalto saranno completati a settembre.

Cagliari: I più letti