Crociere Cagliari,calo navi non spaventa

Sardegna
@ANSA
a8bd4965d12ca69cc80cce92d574a44d

Investimento del gestore da 2 mln per area equipaggi

Il calo del numero di navi da crociera nel porto di Cagliari, passate da 163 nel 2017 con oltre 431mila passeggeri alle 143 dell'anno in corso con 394mila crocieristi sbarcati, e le previsioni per il 2019 con l'arrivo programmato di 104 navi per 310mila passeggeri stimati, non spaventa Cagliari Cruise Port. L'operatore che gestisce il terminal crocieristi del capoluogo guarda con ottimismo al futuro e rilancia pianificando una serie di investimenti: oltre due milioni di euro, per ampliare il terminal crociere del Molo Rinascita.

"I dati evidenziano la volatilità del traffico crocieristico - ha spiegato il direttore generale di Cagliari Cruise Port, Antonio Di Monte - una cosa che avviene in tutti i porti. È una fluttuazione difficilmente comprensibile legata a molteplici variabili legata a volte al cambio di itinerari, all'introduzione di nuove navi o a altri elementi. In questo panorama secondo noi non bisogna essere pessimisti, ma investire sul futuro". Per realizzarlo occorreranno quattro mesi.

In questa ottica è stato presentato il progetto di ampliamento del terminal. Il piano prevede la riqualificazione di una vasta area del molo da dedicare esclusivamente agli equipaggi delle navi - in media circa mille persone - una "crewland" come è stata battezzata accanto alla quale saranno creati, con materiali ecosostenibili, un anfiteatro, un campo da tennis, uno da soccer e due campetti per basket e volley. Sarà poi realizzato un nuovo check point in prossimità del varco Sant'Agostino da mettere a disposizioni dei passeggeri.

"L'obiettivo - ha detto ancora il manager - è quello di migliorare i servizi, accrescere l'appeal e la competitività dello scalo, di fidelizzare le compagnie armatrici e di acquisire nuove quote di traffico". In questa ottica sarà fondamentale la collaborazione con le istituzioni locali, il Comune e l'Autorita portuale. Per l'assessora al Turismo Marta Cilloccu, "tutto il settore crocieristico è importante per la città anche per l'indotto che produce". "Con questo progetto coccoleremo anche gli equipaggi migliorando ancora di più l'appeal del porto di Cagliari", ha detto il presidente dell'autorità portuale Massimo Deiana.
   

Cagliari: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.