Forestas: autonomi in piazza a Cagliari

Sardegna
113c0735c21870d05809a10ac277e8ba

Attesa approvazione per inquadramento regionale dipendenti

Il sistema Regione imbarca altre 4.179 persone che si aggiungono ai 6.000 dipendenti già inseriti nel comparto unico di contrattazione collettiva regionale. Si tratta dei lavoratori dell'Agenzia Forestas, sinora inquadrati come braccianti agricoli. Con 43 voti favorevoli e due contrari (i consiglieri dem Daniela Forma e Gigi Ruggeri) il Consiglio regionale ha dato il via libera al testo unificato che disciplina il passaggio alla nuova dimensione contrattuale.

La proposta di legge passa con due correzioni che riguardano i 1.300 precari e la data di l'avvio delle trattative per il nuovo contratto. La prima prevede che Forestas possa estendere a un anno il rapporto semestrale dei dipendenti, fino a completa stabilizzazione, la seconda che il negoziato dovrà partire entro il 31 dicembre. Non passa invece la linea dell'assessore al Personale, Filippo Spanu, per l'inserimento dei lavoratori in un "comparto specifico di contrattazione collettiva regionale".

Per l'inquadramento degli oltre quattromila forestali, la legge approvata prevede uno stanziamento di 9,3 milioni di euro. "Oggi inizia una stagione nuova per Forestas e per la macchina regionale nel suo insieme", ha commentato in Aula il presidente della commissione Autonomia, Francesco Agus. L'assessore Spanu ha rivendicato il carattere pubblico del dibattito precedente al passaggio in Aula del teso, "giocato attraverso relazioni trasparenti instaurate con tutti gli attori, d'altra parte la cultura di governo di questa Giunta è basata sulla concertazione e proprio perché nel confronto pubblico non si arrivava a soluzioni condivise, abbiamo cercato di fare di meglio".

Tuttavia, ha ammesso il titolare del Personale, i risultati non sono stati quelli che "speravamo". Adesso, ha spiegato Spanu, "ci troviamo a dover applicare una legge caratterizzata da incertezze normative, contrattuali, organizzative e di tempi". L'approvazione in Aula è stata accolta da un lungo applauso da parte degli ospiti in tribuna.

Cagliari: I più letti