Una start-up per il test di Medicina

Sardegna
ce01347f9edd7fb4af3d9a4b5d89f4b2

Corsi gratuiti a studenti con visori per realtà aumentata

Una start-up sarda insegna a superare il test di accesso a Medicina, anche grazie ad un visore di realtà aumentata che permette di "entrare" dentro il corpo umano per conoscerne da vicino apparati, il loro funzionamento e le patologie. Si chiama WAU! University è nata a Sassari cinque anni fa e si è specializzata nella preparazione ai test di accesso di medicina e odontoiatria, veterinaria e professioni sanitarie. "Usa un metodo semplice - spiega uno dei fondatori, Michel Pili - ma efficacissimo: infatti funziona così bene che i nostri studenti arrivano primi, ogni anno". Dopo aver aperto numerose filiali nel territorio nazionale, WAU! arriva anche a Cagliari. La presentazione - chiamata l'OrientaDay - è il 15 novembre 2018 all'Ema Business Centre.

L'evento è gratuito ed è dedicato a tutti gli studenti che sognano di superare il fatidico test di Medicina ma anche di tutte le altre professioni sanitarie. La giornata verranno fornite una serie di informazioni e di consigli utili per affrontare le prove d'accesso. In una seconda parte ci sarà la valutazione delle competenze: i partecipanti dovranno cimentarsi nello svolgimento di una simulazione del test d'ingresso.
 L'obiettivo è quello di far prendere consapevolezza agli studenti delle proprie capacità e competenze. Dopo la prova spazio alle domande. Al termine dell'evento tutti i partecipanti riceveranno gratuitamente diversi materiali didattici per iniziare al meglio la preparazione.

Il programma di realtà virtuale utilizzato dai docenti della scuola di preparazione sassarese è You, ideato e brevettato dall'azienda americana Sharecare. "Innovare gli strumenti didattici e rendere più efficace e piacevole l'apprendimento - sottolinea Alessandro Lai, co-fondatore di WAU! - sono da sempre i nostri obiettivi".
   

Cagliari: I più letti