Pescatori in pressing per indennizzi

Sardegna
510f05aacc96143681f99ae3dd1d377b

Nuova protesta davanti al Consiglio regionale

I pescatori del Consorzio ittico di Santa Gilla saranno di nuovo in piazza il 7 novembre, quando in Consiglio regionale sarà discussa la proposta di legge, ancora da perfezionare in commissione Attività produttive, per il risarcimento dei danni causati da eccezionali eventi meteorologici alle loro attività. E' quanto emerge dopo l'audizione di una delegazione di pescatori nel parlamentino presieduto da Luigi Lotto (Pd). La proposta di legge porta la prima firma di Francesco Agus (Campo progressista) e prevede uno stanziamento di 400mila euro per i danni causati dai nubifragi di maggio. Complessivamente i soci del consorzio sono 280: a ognuno spetterebbero 1.600 euro.

Almeno un centinaio di soci ha protestato davanti al palazzo del Consiglio per accelerare il sostegno economico dopo le ultime ondate di maltempo che hanno compromesso gli allevamenti di cozze e arselle. Tra le forme di mobilitazione da attuare nei prossimi giorni, non è escluso che i pescatori possano optare per il blocco del porto con i barchini a remi. In questo senso potrebbero agire già martedì 6, alla vigilia dell'ingresso in Aula della proposta sui risarcimenti.

Cagliari: I più letti