In mostra l'impatto dell'uomo su pianeta

Emilia Romagna
@ANSA
cb5612648762ea3b5506112754169ef0

Al Mast il progetto fra fotografia e realtà aumentata

(ANSA) - BOLOGNA, 15 MAG - Alla Fondazione Mast di Bologna arriva in anteprima europea 'Anthropocene', la mostra che indaga l'impatto dell'uomo sul pianeta attraverso le immagini del fotografo Edward Burtynsky, i filmati dei registi Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier e le esperienze immersive di realtà aumentata. Il progetto 'Anthropocene' è un'esplorazione multimediale che documenta l'indelebile impronta umana sulla terra: dalle barriere frangiflutti edificate sul 60% delle coste cinesi alle psichedeliche miniere di potassio nei monti Urali in Russia. Alla base del progetto c'è una ricerca del gruppo internazionale di scienziati 'Anthropocene Working Group', impegnato nel raccogliere prove del passaggio dall'attuale epoca geologica - l'Olocene, iniziata circa 11.700 anni fa - all'Antropocene (dal greco anthropos, uomo). La ricerca è volta a dimostrare che gli esseri umani sono diventati la singola forza più determinante sul pianeta.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.