Smottamento, evacuate famiglie

Emilia Romagna
bologna

A Pianoro Vecchio. Cede un contrafforte di cemento a sostegno degli edifici

 Una decina di famiglie - 7 nuclei per 12 persone - sono state evacuate nel pomeriggio a Pianoro Vecchio, nel Bolognese, per uno smottamento provocato probabilmente dalla pioggia che da questa mattina interessa l'Emilia. A cedere, a quanto si apprende, è stato un contrafforte in cemento che sostiene alcuni edifici con diversi appartamenti. Non risultano feriti, ma molte persone hanno raccontato di essersi spaventate per il boato causato dal crollo, avvenuto verso le 16.30.
    Vigili del Fuoco Carabinieri e Polizia locale hanno provveduto allo sgombero immediato dello stabile, per il pericolo di ulteriori cedimenti. Nel Bolognese, sono stati decine gli interventi dei pompieri e delle forze dell'ordine per problemi legati al maltempo, soprattutto rami e alberi spezzati dal vento e tratti stradali allagati.

   Nel dettaglio, dalla tarda mattinata fino alle 19, spiegano i Vigili del Fuoco di Bologna, sono stati oltre 90 gli interventi effettuati in gran parte legati ad alberi pericolanti o a caduta di alberi e rami con ostruzione della sede stradale e danni a parti di costruzioni come tegole e camini legati al forte vento. A causa della pioggia caduta sono stati numerosi gli interventi per danni d'acqua con allagamenti localizzati. Una decina anche gli interventi per incidenti stradali, incendi e apertura di porte. Sono 25 le squadre di Vigili del Fuoco impegnate, al momento, con oltre 120 vigili del fuoco dalle 17 sedi centrale e distaccate del Comando Provinciale di Bologna. Un'ulteriore squadra è stata inviata in supporto al Comando Provinciale di Modena.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.