Fight club tra ragazzini bloccato dai Carabinieri

Emilia Romagna
bologna

Chiamata anonima al 112 annunciava l'appuntamento nel Modenese

Una sorta di 'fight club' tra una cinquantina di ragazzini, che si erano dati appuntamento via social, è stato sventato nel Modenese dall'intervento dei carabinieri. Il gruppo si è ritrovato nei pressi della stazione delle corriere di Concordia sulla Secchia per picchiarsi, una rissa che presumibilmente avrebbe coinvolto tutti i presenti. A fermarli, i carabinieri di Carpi, dell'aliquota radiomobile e delle stazioni di Concordia, San Prospero e San Felice sul Panaro. A segnalare ai militari quanto stava per accadere, intorno alle 16, è stata la chiamata al 112 di una donna rimasta anonima. Sul posto i militari hanno identificato circa 45 minorenni (italiani, marocchini, pakistani, moldavi, tunisini, ivoriani), arrivati da Mirandola, Novi, Cavezzo e Medolla. Si tratta di studenti di un istituto superiore della zona. I carabinieri sono riusciti a dissuaderli e a farli disperdere. E' emerso che orario, luogo e finalità erano stati concordati su Instagram. Sono in corso accertamenti sui motivi scatenanti.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.