Cgil: 'offese azienda a addetti stranieri'

Emilia Romagna
@ANSA
68167d8ece1987335e9151c084e1a5fd

Rappresentante società a sindacato,'sono razzista e lo dichiaro'

Dipendenti stranieri offesi, giudicati in base alla loro etnia e un rappresentante della società cui fanno capo i lavoratori che, davanti alle rimostranze del sindacato, si definisce "razzista". A denunciare il fatto è la Cgil dell'Emilia-Romagna alla luce di un incontro sindacale avvenuto con il rappresentante di una azienda per discutere delle condizioni relative all'appalto per le pulizie nelle sedi di Bologna di Poste Italiane e al cambio di appalto, da domani, per le pulizie delle sedi di Sda-Poste Italiane di Reggio Emilia, Forlì, Modena, Parma, Bologna, Piacenza.
    "Durante l'incontro - sostiene la Cgil regionale - sono state apportate dal rappresentante aziendale gravi offese al personale di origine straniera". E, sottolinea ancora la Cgil, "quando i funzionari sindacali hanno indicato che non fosse ne corretto, ne opportuno fare valutazioni in base all'origine etnica dei lavoratori, il rappresentante" della società "ha detto: 'ma non lo avete capito? Io sono razzista e lo dichiaro'".
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.