Arazzi rinascimentali a Palazzo Poggi

Emilia Romagna
@ANSA
28d8c6f1b80809b96b49da261e4e85ce

Regalati all'Ateneo dall'ingegner Cesare Barbieri nel 1955

Diventa un'esposizione per la prima volta aperta al pubblico il dono di due arazzi rinascimentali, tessuti da una manifattura di Bruxelles verso il 1520-25 e raffiguranti due episodi della guerra di Troia, fatto nel 1955 all'Ateneo di Bologna dall'ingegner Cesare Barbieri, inventore dei primi bicchieri di carta e di macchine automatiche per il loro riempimento. Un dono dagli Stati Uniti e custodito nelle stanze del Rettorato, ma dal 21 dicembre al 3 febbraio visibile al Museo di Palazzo Poggi.
    I due panni (270x185,5 e 266x190 cm), acquistati probabilmente sul mercato antiquario Usa, fanno ora parte di un percorso chiamato 'Nello scrigno dell'Università più antica del mondo', tra opere d'arte mai viste in esposizione a Palazzo Poggi, accanto a quella che espone in modo permanente il ritratto di Giovanni II Bentivoglio. Nel '51 il rettore Francesco Battaglia conferì a Barbieri la laurea honoris causa in ingegneria affidandogli il ruolo di rappresentare l'Ateneo nelle cerimonie pubbliche Oltreoceano. (ANSA).
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24