Elisa, Salento viaggio nelle mie radici

Puglia
@ANSA
74aa3e0afaf130008a73a1a27230d3c0

'Mio padre era di Gallipoli, la musica di qui avvicina le genti'

(ANSA) - MELPIGNANO (LECCE), 23 AGO - Un viaggio nelle sue radici, dopo aver scoperto, solo un anno fa, che suo padre era salentino. Così Elisa, cantautrice triestina 41enne, che salirà domani sera sul palco di Melpignano per il Concertone finale de La Notte della Taranta, trasmesso in diretta da Rai2 condotto da Gino Castaldo con la partecipazione di Belen e Stefano De Martino, ha trovato l'origine del ritmo che ha dentro da bambina. "Questo momento in Salento sembra come un viaggio studio - racconta - perché lo sto capendo meglio. Per me è una cosa molto forte, perché tutta la mia parte del Sud la sento molto, perché sono radici che non conosco bene ma che per Dna mi sono state trasmesse, perché mio papà suonava tantissimi strumenti senza aver mai studiato e io ero uguale da piccola e quindi mi riconosco, adesso vedo il perché". I ritmi del Salento hanno stregato la cantautrice triestina per il loro "essere aperti, tolleranti, fertili e non erbacce cattive".
   

Bari: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24