Platea delle Marche, cartellone unico per 17 Comuni

Marche
43e18978288a406ecb54be3dd855057d

57 spettacoli con Amat in 21 teatri, "ripartire dalla cultura"

   Un cartellone regionale unico di 57 spettacoli in 17 comuni delle Marche e 21 spazi teatrali, per 2mila giornate lavorative erogate ad artisti e maestranze, dal 9 maggio al 15 giugno. E' "Platea delle Marche in festa", circuito multidispliciplinare di spettacolo dal vivo - quasi tutti al chiuso - tra prosa, danza, nuovo circo e musica, per "vivere l'unico contagio possibile, quello delle emozioni", come spiegato in conferenza stampa dagli organizzatori, Amat e i comuni di Ascoli Piceno, Camerino, Corinaldo, Fabriano, Fano, Fermo, Jesi, Macerata, Matelica, Osimo, Pesaro, Porto San Giorgio, Recanati, San Benedetto Del Tronto, San Severino Marche, Senigallia, Urbino. Sostiene l'iniziativa la Regione che, ha ricordato dall'assessore Giorgia Latini, ha proposto la candidatura della rete dei teatri marchigiani a Patrimonio Unesco e quindi "abbiamo bisogno di aprire questi spazi, e di tornare a vivere emozioni autentiche, ripartendo dalla cultura". Un cartellone che è anche, per Gilberto Santini, direttore Amat, "un invito al viaggio, la nostra regione 'gialla' può essere percorsa di spettacolo in spettacolo; è l'occasione per promuovere un turismo interno, alla scoperta delle belle città delle Marche e di luoghi che ci sono molto mancati nel lungo periodo di chiusure". Molte le presenze di spicco, grandi prove d'attore e di regia (Emma Dante e la sua attesa "Misericordia", Lucrezia Lante della Rovere, Arturo Cirillo, Corrado Tedeschi e Martina Colombari, Max Giusti, Paola Gasmann e Ugo Pagliai, Elisabetta Pozzi, Paola Pitagora) e tanta musica. In anteprima nazionale, il concerto di Donatella Rettore il 10 giugno a Pesaro. Il circo, con la la spettacolare Rbr Dance Company in "Illusionistheatre", la compagnia Ribolle e un racconto coreografico dell'Inferno dantesco affidato agli interpreti della Compagnia Oplas. Lo svolgimento degli appuntamenti è subordinato alla permanenza della regione in zona gialla o bianca. Ogni venerdì, dopo la "collocazione" delle Marche dal governo nelle zone di rischio, saranno confermati gli spettacoli della settimana successiva e dalle ore 20 di venerdì stesso sarà possibile acquistare online e dal giorno successivo nelle biglietterie dei teatri. (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.