Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Morto otite, pm chiede condanna genitori

@ANSA
1' di lettura

Ad Ancona chiesto anche processo per medico. Gup decide 6 giugno

La Procura di Ancona ha chiesto una condanna a tre mesi di carcere per entrambi i genitori di Francesco, il bambino di 7 anni di Cagli (Pesaro Urbino) morto il 27 maggio 2017 per una otite batterica bilaterale mal curata.
    Nel procedimento che si svolge davanti al gup Paola Moscaroli, padre e madre del piccolo sono accusati di concorso in omicidio colposo aggravato insieme a Massimiliano Mecozzi, medico di Pesaro, specializzato in omeopatia, cui viene addebitato di aver consigliato ai genitori di curare il bimbo solo con preparati omeopatici invece che con antibiotici.
    Per i genitori della vittima si procede con rito abbreviato e ci sarà subito condanna o assoluzione. Il medico ha optato per il rito ordinario e il giudice dovrà decidere se proscioglierlo o rinviarlo a giudizio. La decisione del gup è prevista per il 6 giugno. Tutti gli imputati respingono le contestazioni. La mamma del bambino, in particolare, ha ripercorso in aula la vicenda, spiegando di aver seguito le indicazioni di Mecozzi.
   

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"