Luna Rossa e Medsea insieme per salvaguardare l'ambiente marino

Ambiente

I velisti Prada Pirelli in campo per la riforestazione della posidonia oceanica nell'area marina protetta di Capo Carbonara a Villasimius

Il team di velisti di Luna Rossa, da sempre impegnati nella salvaguardia del mare, ha deciso di sostenere il progetto di MEDSEA. A ottobre dell'anno scorso è stato battuto all'asta uno degli elementi più caratterizzanti del monoscafo AC75 con cui il team ha regatato ad Auckland nella 36^ America's Cup. La winglet, elemento iconico nell'evoluzione degli yacht volanti, è la parte terminale delle ali immerse che permettono appunto alla barca di volare. Battuta all'asta nell’ottobre 2021 nella serie di vendite “Life is Beautiful” di Sotheby’s in cui la nota casa d'aste celebra l'Italia. Il ricavato è stato devoluto al progetto “Una foresta marina per salvare il Mediterraneo”.

L'impegno del team

approfondimento

Prende vita il progetto Save The Wave

Tutto l'equipaggio si è mobilitato per partecipare al progetto, contribuendo all’attività di impianto delle talee di posidonia oceanica insieme ai biologi marini di MEDSEA e grazie alla collaborazione con l’area marina protetta Capo Carbonara.  Alcuni membri del team tra cui Michele Cannoni, boat captain, e Davide Pescuma, responsabile dei sistemi idraulici, muniti di brevetto subacqueo, hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa e, una volta raggiunta l’Area Marina Protetta Capo Carbonara, hanno seguito il procedimento per piantare le talee di posidonia oceanica a 20 metri di profondità grazie al coordinamento scientifico della responsabile del settore mare di MEDSEA, Francesca Frau. 

Ambiente: I più letti