Le emissioni di gas serra dell’Ue nel 2019 sono diminuite del 24% rispetto al 1990

Ambiente

Le azioni mirate alla riduzione dell’inquinamento messe in campo negli ultimi 30 anni hanno portato buoni risultati. In questo scenario l'Ue avrebbe già superato l'obiettivo del 2020 per il clima, fissato in una riduzione del 20% delle emissioni

Un segnale molto positivo arriva dal rapporto annuale della Commissione europea sui progressi nell'azione climatica. Nel 2019 le emissioni di gas a effetto serra dell'Ue, trasporto aereo incluso, sono diminuite del 3,7% rispetto al 2018 e del 24% rispetto ai livelli del 1990. Le azioni mirate alla riduzione dell’inquinamento messe in campo negli ultimi 30 anni hanno portato buoni risultati. In questo scenario l'Ue avrebbe già superato l'obiettivo del 2020 per il clima, fissato in una riduzione del 20% delle emissioni. Per quanto riguarda i dati relativi al Pil dell’Europa, nel 2019 è cresciuto dell'1,5% sull'anno precedente e del 60% rispetto al 1990.  

Le previsioni per il 2020

approfondimento

Inquinamento, l'Italia condannata dalla Corte di Giustizia Ue

Le prime stime sul 2020, l'anno dei blocchi delle attività economiche causati della pandemia, indicano un calo delle emissioni nel primo semestre pari all'11%. "Tuttavia - scrive la Commissione – come sperimentato in passato, una rapida ripresa economica può portare a un forte e rapido rimbalzo delle emissioni". Per i risultati definitivi del 2020 si dovrà attendere il 2021. La diminuzione è da imputare principalmente al settore dell'energia elettrica, dove le emissioni sono scese di quasi il 15% soprattutto in seguito alla sostituzione della produzione di energia ottenuta dal carbone con la produzione di elettricità da fonti rinnovabili e gas. Le emissioni generate dall'industria sono diminuite di quasi il 2%.

Le dichiarazioni del vicepresidente della Commissione Ue

approfondimento

Gas serra: verso temperature mai viste negli ultimi 50 milioni di anni

"L'Unione europea dimostra che è possibile ridurre le emissioni e far crescere l'economia", ha commentato con soddisfazione Frans Timmermans, vicepresidente della Commissione. "Tuttavia - ha aggiunto – la relazione di oggi conferma ancora una volta che occorre moltiplicare gli sforzi in tutti i settori dell'economia per raggiungere l'obiettivo comune della neutralità climatica entro il 2050. La transizione è possibile se manteniamo l'impegno e cogliamo le opportunità della ripresa per rilanciare l'economia in modo più verde e resiliente per creare un futuro sano e sostenibile per tutti", ha concluso Timmermans.

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.