Tibet a secco, Cina lancia maxi piano di pioggia artificiale

2' di lettura

Si tratta del più grande esperimento di nuvole artificiali della storia. Grazie all'utilizzo civile di una tecnologia militare si cercherà di aumentare le precipitazioni su un'area grande tre volte la Spagna

La Cina ha bisogno d'acqua, ma il Tibet, la sua principale riserva idrica è a secco. Per questo è in fase sperimentale un sistema di pioggia artificiale su un'area tre volte la dimensione della Spagna: è il più grande esperimento di "cloud seeding" (produzione di nuvole artificiali) della storia.

L'aridità del Tibet

Si tratta di un progetto che punta a riconvertire a uso civile una tecnologia militare all'avanguardia per aumentare le precipitazioni nell'altopiano del Tibet, la maggiore riserva asiatica di acqua dolce: e' proprio l'altipiano infatti che alimenta alcuni dei maggiori fiumi d'Asia (tra cui il fiume Giallo, lo Yangtze, il Mekong, il Salween e il Brahmaputra). Eppure, nonostante la ricchezza dei suoi ghiacciai, il Tibet è considerato una regione molto arida, ricevendo una media di centimetri di precipitazioni giornaliere ben al di sotto del limite dell'aridità.

La "fabbrica" di nuvole

Si procederebbe attraverso l'installazione sull'altipiano di un sistema di camere di combustione capace di generare 10 miliardi di metri cubi di pioggia l'anno - il 7% del fabbisogno idrico nazionale – su un'area di 1,6 milioni di chilometri quadrati. Le camere, alimentate ad energia solare, bruceranno in modo ecosostenibile del carburante solido per produrre particelle di ioduro d'argento. A questo punto entrerà in gioco il "cloud seeding", letteralmente "inseminazione delle nuvole", tecnica che consiste nell'iniettare questo materiale all'interno delle nubi per appesantirle e aumentare la piovosità.

Per il benessere della razza umana

Lei Fanpei, presidente della China Aerospace Science and Technology Corporation, ha affermato che "modificare il clima in Tibet è una innovazione cruciale per risolvere il problema della carenza d'acqua in Cina". "Sarà un contributo importante - ha aggiunto - non solo allo sviluppo della Cina e alla prosperità del mondo, ma anche al benessere dell'intera razza umana".

Leggi tutto
Prossimo articolo