L'aria inquinata minaccia la fertilità maschile

Nuova Delhi nella morsa dello smog, novembre 2017 (Foto: Getty Images)
2' di lettura

Secondo uno studio internazionale la presenza di polveri sottili nell'aria è associata a uno sperma di qualità inferiore 

Oltre ad "avvelenare" i polmoni, l'inquinamento dell'aria potrebbe danneggiare anche la fertilità maschile. L'esposizione a sostanze chimiche per alcuni scienziati è già un fattore che può incidere negativamente sulla qualità dello sperma, ora emerge che anche l'aria inquinata potrebe avere un ruolo in questo senso. A cominciare a far luce sul problema uno studio condotto da un team internazionale, guidato dall'Università cinese di Hong Kong, secondo il quale livelli elevati di polveri sottili sono associati a un liquido seminale di qualità inferiore.

Lo studio

Pubblicata sulla rivista Occupational & Environmental Medicine, la ricerca ha preso in esame 6.500 uomini taiwanesi da 15 a 49 anni, tra il 2001 e il 2014, per indagare gli effetti di esposizioni brevi o prolungate alle polveri sottili (Pm2,5). Come previsto dalle linee guida dell'Organizzazione mondiale della sanità, sono stati analizzati numero, forma, dimensione e motilità degli spermatozoi. L'esposizione al Pm2.5 è risultata essere associata a dimensione e forma anormali degli spermatozoi. Al contrario, il numero di spermatozoi ha mostrato un incremento, che per gli esperti potrebbe essere dovuto a un meccanismo di compensazione, come risposta al peggioramento nella morfologia.

Campanello d'allarme

Gli scienziati spiegano che la portata dell'effetto riscontrato è ancora relativamente piccola in termini clinici. Tuttavia i risultati sono una spia accesa da approfondire perché considerando la diffusione dell'inquinamento atmosferico e l'esposizione di grosse fette di popolazione, problemi di infertilità potrebbero interessare un "numero significativo" di coppie. Al momento non è chiaro in che modo l'inquinamento atmosferico possa compromettere lo sperma, ma diversi componenti del particolato, come i metalli pesanti e gli idrocarburi policiclici aromatici, sono stati collegati al danneggiamento degli spermatozoi in studi sperimentali.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"