Londra, all’asta l’anello che Picasso regalò all'amante Dora Maar

L'anello custodisce un ritratto di Dora Maar realizzato con inchiostro e matita (Foto:Sotheby’s)
2' di lettura

Sotheby’s metterà in vendita il prossimo 21 giugno, per una cifra compresa tra le 300mila e le 500mila sterline, il gioiello che l’artista spagnolo donò alla sua musa per farsi perdonare dopo un litigio  

L’anello con il quale Pablo Piccasso si riappacificò con la sua amante, l'artista francese Dora Maar, verrà messo all’asta il prossimo 21 giugno per una cifra compresa tra le 300mila e le 500mila sterline (339mila euro - 565mila euro) da Sotheby’s a Londra. Simbolo di uno degli amori più famosi della storia dell’arte, il gioiello è rimasto nella collezione personale della fotografa, poetessa e pittrice fino al momento della sua morte nel 1997. Realizzato totalmente da Picasso, l’anello è composto da un piccolo telaio in metallo decorato con fiori smaltati, dove l'artista spagnolo ha incastonato un ritratto della stessa Maar, realizzato con inchiostro e matita.

La lite

La casa d’aste, per ricostruire le sorti dell’anello, riporta un passaggio del libro "Picasso e Dora" dello storico dell’arte James Lord, secondo il quale il pittore, scultore e litografo avrebbe realizzato il gioiello per porre rimedio a una litigata con la propria musa. Da quanto scrive lo storico, la lite sarebbe avvenuta mentre i due passeggiavano lungo il Pont Neuf a Parigi, e sarebbe scaturita dal fatto che Picasso rimproverò la donna di averlo convinto a vendere un quadro in cambio di un anello di rubino da regalarle. Secondo Lord, la donna, adirata con l’artista spagnolo si sarebbe tolta il gioiello dal dito e lo avrebbe lanciato nella Senna. Per questa ragione Picasso, preso dai sensi di colpa, avrebbe realizzato l'oggetto che andrà all’asta il prossimo 21 giugno.

Un amore travagliato

Figlia di un architetto croato che ha fatto fortuna in Argentina, Dora Maar è stata pittrice, fotografa e poetessa. Durante gli anni '20 e '30, faceva parte dei circoli d'avanguardia parigini e proprio lì, nel 1936, conobbe Pablo Picasso. Molto più giovane di lui, ne divenne preso l’amante e la musa ispiratrice, tanto che assistette alla realizzazione dell’opera monumentale "Guernica", durante la quale scattò una serie di celebri foto di Picasso in azione. La loro relazione durò quasi nove anni, fino a quando l'artista spagnolo la lasciò per la giovanissima Françoise Gilot. L’abbandono causò a Dora Maar una profonda depressione che negli anni a seguire la costrinse a farsi ricoverare in una clinica psichiatrica. 

Leggi tutto