Super Bowl, la lega Football: Nessuna censura su Lady Gaga

Lady Gaga durante un concerto
1' di lettura

La NFL nega di voler vietare alla cantante di parlare di Trump. L'artista annuncia un grande spettacolo: "Lo sogno da quando avevo 4 anni"

Fervono i preparativi per lo show del Super Bowl: la finale del campionato della National Football League. Non si conoscono ancora i nomi delle squadre che si sfideranno al Nrg Stadium di Houston, ma il prossimo 5 febbraio sarà di certo protagonista Lady Gaga. L’evento, seguito ogni anno da milioni di spettatori americani vede esibirsi durante l’intervallo del match i maggiori esponenti della musica americana: lo scorso anno è toccato ai Coldplay e Beyoncé, e in passato si sono alternati sul palco Katy Perry, Janet Jackson e Bruno Mars. Lo show di Stefanie Germanotta, che promette 12 minuti di coreografie e canzoni, ha già innescato una buona dose di polemiche.

 

Voci di censura - Nei giorni scorsi si erano diffuse voci di una presunta censura da parte della National football league ai danni della popstar. A Lady Gaga sarebbe stato chiesto di non parlare di politica durante la sua esibizione, ma di concentrarsi unicamente sul lato artistico della performance. L'artista è una delle più accanite oppositrici di Trump, e anche dopo l'elezione del tycoon manifestò pubblicamente il proprio dissenso sui social network, scendendo in strada a protestare. A quanto pare, però, alla cantante americana è stata lasciata carta bianca: la Nfl ha seccamente smentito al magazine Tmz il presunto veto, definendo i rumor “infondati e privi di senso, montati da persone che cercano solo polemiche”.

 

Uno spettacolo indimenticabile - Dal canto suo, Lady Gaga continua a lavorare senza sosta allo show. Per concentrarsi sullo spettacolo, ha addirittura fatto costruire una tenda con un enorme pista da ballo nel giardino di casa sua. In un video dal backstage delle prove, pubblicato sui social network, la cantante ha spiegato di avere le idee molto chiare: “Sogno questo momento da quando avevo 4 anni, quindi so esattamente cosa farò. La cosa più importante è unire persone che solitamente sono divise”. Le coreografie dello spettacolo sono state affidate al guru della danza Richy Jackson, e secondo alcune indiscrezioni riportate da E! tra i brani in programma potrebbe esserci anche una delle sue hit più celebri: Bad Romance. Lecito attendersi uno spettacolo unico nel suo genere, con o senza politica: il New York post ipotizza infatti che Gaga potrebbe addirittura esibirsi sulla cupola dello stadio di Houston.

 

Leggi tutto