Fitness, tutte le novità del 2017

Due ragazze corrono al tramonto in spiaggia (Getty Images)
1' di lettura

Un'indagine dell'American College of Sports Medicine ha individuato 42 nuovi trend da palestra che cambieranno il modo di allenarsi, ma anche di pensare lo sport

Addio, zumba. Benvenuto, fitness medico. Secondo un'indagine dell'American College of Sports Medicine il 2017 sarà un anno di profondo cambiamento nelle palestre e sotto il profilo generale dell'attività sportiva. Dopo anni di culto estetico del corpo, alla ricerca della forma perfetta e dell'eliminazione dei grassi, emerge una nuova tendenza che si imporrà durante quest'anno a livello mondiale: per la prima volta in cima alla classifica dell'Acsm la novità numero uno è il fitness medico.

 

Cos'è il fitness medico - Gli analisti hanno intervistato allenatori e operatori di palestre e centri benessere di tutto il mondo. Dagli Stati Uniti a Singapore le tendenze emerse per il 2017 nel campo del fitness sono state 42. A guidare la classifica c'è il cosiddetto fitness medico, il cui obiettivo non è quello di migliorare l'aspetto estetico, ma la propria salute.

 

Tecnologia indossabile - Si conferma inoltre il trend positivo dei dispositivi elettronici indossabili come il Band di Microsoft, collegati allo smartphone e che cosentono il monitoraggio e la registrazione delle proprie performance fisiche. Allenatori, fisioterapisti e operatori sanitari sono a favore di tali strumenti, perché permettono loro di avere un feedback immediato sui proprio allievi. Secondo Walter Thompson, docente di Chinesiologia alla Georgia State University, coordinatore dell’indagine, "aumenteranno in modo considerevole le iniziative di salute globale focalizzate a far includere l'attività fisica nei piani di salute dei loro pazienti. Vedremo incrementare i programmi fitness presso ospedali, centri di riabilitazione, palestre convenzionate o accreditate".  

 

Body weight training - Apparso per la prima volta in classifica nel 2013, resta al secondo posto il "body weight training". Si tratta di una tecnica economica ed efficace per perdere peso e tonificare la muscolatura, senza utilizzare alcun attrezzo. Ci si può allenare in casa o all'aperto: seguendo pochi e semplici esercizi, si aumenterà la massa muscolare in maniera armonica, senza l'utilizzo di pesi e bilancieri. L'idea è quella di sfruttare il peso del proprio corpo per fare flessioni, piegamenti sulle braccia o squat.

 

High intensity interval training - Al terzo posto della classifica Acsm troviamo l'Hiit. Si tratta di una forma avanzata di "interval training": prevede l'alternanza tra periodi di esercizio anaerobico breve e intenso a periodi di recupero attivo mediante attività aerobica meno intensa in maniera consecutiva sullo stesso esercizio. È una forma di allenamento misto, mirato al dimagrimento e al miglioramento della capacità cardiovascolare. L'oscillazione di questa tendenza nella classifica è dovuta al timore di potenziali danni derivanti dal praticare l'allenamento senza la supervisione di un esperto.

 

Professionisti del fitness - Ricorrere a un personal trainer qualificato o farsi assistere da personale specializzato è un'altra tendenza in ascesa nel mondo del fitness. Data la crescente concorrenza e competizione tra i professionisti del mondo del benessere, la ricerca di certificazioni e riconoscimenti si è fatta sempre più intensa.

 

Strength training - In quinta posizione si piazza lo "strenght training" o allenamento di forza. Si tratta di allenamenti fisici anaerobici in cui i muscoli esercitano la propria attività contro un carico esterno. Consente di sviluppare in generale la forza muscolare attraverso l'uso di bilancieri, manubri, zavorre e kettlebell. A questi esercizi possono essere uniti gesti a corpo libero.

 

Group training - In discesa invece gli allenamenti di gruppo, in cui l'istruttore guida e motiva gli allievi appartenenti a diversi livelli di preparazione atletica. Retrocedono quindi i corsi di aerobica, zumba o spinning.

 

Exercise is Medicine® - Questa tecnica - a cui è stato anche assegnato un marchio registrato - è un'iniziativa globale che incoraggia medici e specialisti sanitari a includere nei propri piani terapeutici esercizi fisici mirati. Questo programma ha lo scopo di consolidare l'esercizio fisico come parte integrante della prevenzione e del trattamento delle malattie. In questo modo anche i professionisti del fitness sono tenuti a interagire più strettamente con gli specialisti del campo medico.

 

Yoga - Sale di due posizioni, piazzandosi all'ottavo posto, una delle attività fisica che le star di tutto il mondo hanno contribuito a promuovere: lo yoga. Con le diverse varietà di questa disciplina, praticate in tutto il mondo, lo yoga si è anche "fuso" con altre pratiche di fitness: dall'unione con il pilates, ad esempio, è nato lo "yogalates". Come afferma una ricerca della University of Maryland School of Medicine, lo yoga è ottimo soprattutto per chi soffre di mal di schiena.

 

Personal training - All'importanza di farsi assistere da personale qualificato, si aggiunge poi l'esigenza per alcuni di farsi seguire in maniera esclusiva da un solo professionista anche in palestra. Ecco che al nono posto si piazza il "personal training", divenuto un elemento determinante di centri benessere e fitness.

 

Esercizio e perdita di peso - La combinazione tra l'esercizio fisico e un regime alimentare controllato resta nella top 10. Infatti, la sinergia fra attività fisica e controllo dell'alimentazione ha portato alcuni centri benessere a creare, secondo le informazioni raccolte nell'indagine Acsm, anche attività di catering mirato all'interno delle palestre.

Leggi tutto
Prossimo articolo