Recuperate 4 statue rubate in chiesa nel padovano nel 2015

Veneto
ac861658128543e833d0c4b475e5cc69

Indagine dei Carabinieri tutela patrimonio culturale

ascolta articolo

(ANSA) - PADOVA, 27 GEN - I carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Venezia hanno restituito alla Diocesi di Padova quattro statue del '700 che erano state rubate dalla chiesa di San Giovanni Battista di Ospedaletto Euganeo (Padova), il 20 aprile del 2015. Si tratta della raffigurazione di San Paolo, San Pietro, una figura allegorica della Religione e una della Carità. Due di queste opere sono state acquisite da un esperto d'arte che ha avvisato Andrea Nante, direttore del museo diocesano, in quanto le stesse opere si trovano raffigurate in un sito internet in cui si possono trovare buona parte dei quadri , affreschi , statue e opere culturali della Diocesi di Padova. Da questa segnalazione, fornita dal Museo, i carabinieri specializzati nel ritrovamento di beni culturali sono risaliti alla casa d'aste laziale che aveva rivenduto le statue, e da lì sono arrivati al venditore che le aveva messe in commercio, un antiquario romano che è stato denunciato per ricettazione.
    Grazie alle investigazioni si è giunti anche a rintracciare le altre sue statue e a ricomporre il quartetto trafugato da Ospedaletto.
    Le opere, che nella loro versione originaria erano bianche, erano state lavorate per togliere la copertura e ripresentarle dorate, così come dovevano apparire originariamente nel '700 quando sono state realizzate. Le statue oggi torneranno alla loro chiesa originaria, dalla quale mancano ancora tante opere trafugate e non ancora ritrovate. Sono centinaia i quadri e le effigi rubate nelle chiese venete e la Diocesi di Padova, in collaborazione con i carabinieri, sta facendo il possibile per recuperarle. "Sono felice che ci siano persone che hanno a cuore il nostro patrimonio artistico e che ci chiamano quando vedono opere che ci appartengono - ha detto il vescovo Claudio Cipolla oggi durante la cerimonia di riconsegna - ringrazio i carabinieri e tutte le persone che ci aiutano a ritrovare le i nostri beni rubati o perduti" (ANSA).
   

Venezia: I più letti